Romagna: progetto di sostegno all’export delle PMI

Export delle PMI - programma di formazione

La Camera di commercio della Romagna ha messo a punto un programma di formazione export per accompagnare le imprese sui mercati esteri

La Camera di commercio della Romagna per sostenere l’export delle imprese delle province di Forlì-Cesena e Rimini nel pianificare, avviare e consolidare percorsi di internazionalizzazione di medio periodo ha attivato sia un percorso di formazione specialistica sui temi di internazionalizzazione, sia un servizio di assessment (check-up aziendali) personalizzati, prioritariamente rivolto alle imprese che non hanno mai operato sui mercati esteri e a quelle considerate non esportatrici abituali.

Particolarmente conveniente per le imprese che parteciperanno è la premialità prevista sul bando regionale “Progetti di Promozione dell’Export e internazionalizzazione intelligente” 

Formazione per l’internazionalizzazione: lo strumento a disposizione delle PMI per affrontare i mercati esteri  

Gli appuntamenti previsti dal programma di formazione sono 6, suddivisi in 3 date, nelle 2 sedi camerali (Forlì, corso della Repubblica n.5 e Rimini, via Sigismondo n.28), di 4 ore ciascuno.
Partecipando ad almeno 16 ore dell’attività formativa, l’impresa potrà beneficiare di una premialità nel bando regionale “Progetti di promozione dell’export e internazionalizzazione intelligente – 2a annualità 2018” per la concessione del contributo.

La partecipazione ai seminari è gratuita, previa iscrizione on line entro il 2 luglio.

La prima data sarà il 18 settembre, nella sede di Forlì: la mattina, dalle 9.30 alle 13.30 si parlerà di Il marketing internazionale” , mentre nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.30, si affronterà il tema de “La contrattualistica internazionale: il contratto di compravendita e principi per un carretta redazione

Secondo appuntamento, il 25 settembre, nella sede di Rimini dove si affronteranno le problematiche del trasporto delle merci, dei pagamenti internazionali degli obblighi derivanti dai contratti di compravendita, con due seminari: mattina, dalle 9.30 alle 13.30, “I termini di resa Incoterms 2010: analisi dei termini e modalità di corretto utilizzo” e pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.30, “I trasporti internazionali“.

Terza e ultima data, sarà il 2 ottobre a Forlì: la mattina, dalle 9.30 alle 13.30  con “I pagamenti Internazionali e la valutazione del rischio di insolvenza” e al pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.30, con “L’IVA nelle operazioni con l’estero e pratiche doganali“.

L’invito alle imprese interessate è quello di iscriversi per tempo in quanto i singoli moduli formativi saranno avviati soltanto qualora venga raggiunto il numero minimo di 10 imprese.

Assessment personalizzati per l’internazionalizzazione: check up aziendali gratuiti alle PMI

Un ulteriore servizio gratuito offerto alle imprese è l’assessment per l’internazionalizzazione che consiste in check-up aziendali personalizzati per l’analisi delle capacità e potenzialità dell’impresa per affrontare un percorso di internazionalizzazione.

Questo servizio è disponibile per un massimo di 35 imprese e valuta:
l’adeguatezza della struttura dell’impresa, la gamma dei prodotti, il materiale commerciale, la qualità dei processi organizzativi, gli aspetti di comunicazione, gli strumenti di lavoro e la gestione e formazione delle risorse umane;
 i punti di forza/debolezza dell’impresa rispetto a un percorso d’internazionalizzazione e suggerimenti su azioni correttive
redazione o revisione di un business plan finalizzato al mercato target in relazione al proprio fatturato e alle capacità finanziarie
l’individuazione dei mercati esteri su cui focalizzare l’attività di penetrazione 
 l’analisi delle capacità e potenzialità dell’impresa per affrontare un percorso di internazionalizzazione
ipotesi di piano di sviluppo internazionale

Il servizio consiste in due incontri individuali di approfondimento:
– il primo  si svolgerà in azienda, previo appuntamento e avrà la durata di 2 ore;
– il secondo sarà organizzato in una delle sedi della Camera di commercio della Romagna, sempre della durata di 2 ore, durante le quali l’esperto consegnerà e illustrerà il report contenente i punti di forza/debolezza, eventuali azioni correttive e un’ipotesi di piano di sviluppo internazionale.

Ultimo, ma non ultimo: la partecipazione all’iniziativa, oltre a essere gratuita, costituisce un “vantaggio economico indiretto a favore dell’impresa in base al regime de minimis” (Reg. UE 1407/2013), corrispondente al costo sostenuto dalla Camera di commercio della Romagna per la partecipazione di ciascuna impresa, pari euro 361,12. A conclusione dell’evento, perciò, verrà inviata formale lettera di concessione recante tale l’importo.

Il vantaggio di avvalersi del servizio di assessment non è solo la gratuità 

Le imprese interessate a partecipare al  “Progetti di Promozione dell’Export e internazionalizzazione intelligente”, potranno avvalersi del servizio di Assessment esplicitando, in fase di presentazione della domanda, nel campo della descrizione del progetto, che tale attività verrà effettuata ricorrendo ai servizi resi dalla Camera di commercio della Romagna, dettagliando i contenuti del servizio ed indicando nel budget di previsione 0 come costo del servizio.
Inoltre, in fase di  rendicontazione dovrà essere allegata apposita dichiarazione rilasciata dalla Camera  attestante l’avvenuta erogazione dell’assessment e il vantaggio economico indiretto ottenuto dall’impresa pari a euro 361,12, in base al regimede minimis” (Reg. UE 1407/2013). Tale importo andrà a sommarsi agli eventuali contributi ottenuti dall’impresa in regime di De Minimis o che otterrà.
Il contributo erogabile all’impresa si conteggerà sull’importo complessivo del valore del progetto, come da giustificativi prodotti, dedotto l’importo relativo al vantaggio economico indiretto, come attestato dal documento della Camera.

L’attività di assessment avverrà tra luglio e novembre, previa iscrizione on line entro il 2 luglio.

 

Ele.Zac.

image_pdf