Chi siamo

Momento di informazione e confronto, strumento di conoscenze per lo sviluppo sui mercati: Econerre è una rivista di attualità e analisi economica dedicata all’Emilia-Romagna che offre un panorama completo e aggiornato dell’economia emiliano-romagnola, esperienze aziendali, scenari evolutivi, settori produttivi, internet, innovazione, ricerca, internazionalizzazione, attività delle Camere di commercio.
La rivista propone inoltre approfondimenti, studi e indagini dell’Ufficio Studi di Unioncamere come congiuntura trimestrale, export, agro-alimentare, turismo.

Econerre, nuovi orizzonti: dalla carta al digitale

Econerre nacque nel 1994 per iniziativa dell’Unione regionale delle Camere di Commercio dell’Emilia-Romagna che vollero dare una voce all’importante lavoro che il sistema camerale sviluppava per l’economia dei loro territori, per le imprese, per la promozione internazionale, ma anche avviando servizi ancor più moderni e mirati in un mondo che sempre più richiedeva conoscenza, informazione, comunicazione.

Le Camere di Commercio riuscirono già in quegli anni a sviluppare una qualità molto alta dei servizi, certificandoli e mettendoli a disposizione telematica con la digitalizzazione.

Econerre volle essere non solo un punto di informazione, ma di confronto e di dibattito con il mondo delle imprese, delle associazioni, dei consorzi, fornendo opportunità e conoscenze utili allo sviluppo sui mercati interni e soprattutto internazionali. Abbiamo voluto una rivista elegante, piena di notizie, capace di raggiungere tutte le imprese e il mondo economico in generale, interessare e incuriosire.

Si sono succeduti nello scrivere giornalisti di chiara fama, esperti, imprenditori di successo e sulle sue pagine sono state pubblicate tutte le notizie che in qualche modo avrebbero potuto interessare le imprese e anche la vasta platea del mercato. Nel 1998 si affiancò a Unioncamere la Regione, in particolare la Presidenza e l’Assessorato alle Attività produttive, e la collaborazione è stata intensa, proficua, allargando così l’informazione a tutti gli eventi regionali e alle politiche di sviluppo che viale Aldo Moro portava avanti.

Le informazioni economiche nel tempo sono cresciute, molto presente è stato il sistema delle associazioni, il mondo bancario, che hanno trovato nelle pagine di Econerre ampio spazio per le politiche del credito, per i funzionamenti alle imprese e i Consorzi.

Molti numeri della rivista hanno pubblicato inchieste, ricerche, studi, che costituiscono un patrimonio di conoscenza che ha aiutato lo sviluppo delle nostre imprese. Negli ultimi anni la rivista, diffusa anche sul web con una versione sfogliabile, meglio consultabile rispetto al classico formato Pdf, ha presentato novità tecniche come il QR code, che agevola l’accesso a contenuti di approfondimento attraverso dispositivi digitali, con l’obiettivo di fornire ulteriori opportunità di informazione.

Entrando sempre più nell’era digitale, Econerre, in questa prospettiva, potrà essere più facilmente raggiungibile e la sua informazione telematica ancora più puntuale e qualificata attraverso contenuti multimediali, con l’obiettivo di consolidarsi come strumento interattivo utile alle imprese.

Sarà possibile ripercorrere anche le annate della rivista e più facilmente conoscere le politiche svolte dalle Istituzioni per lo sviluppo della economia regionale. Fra queste, vorrei ricordare l’impegno per l’internazionalizzazione dei mercati attraverso politiche di incentivo finanziario, organizzazione di missioni, partecipazioni a fiere. Forse non è casuale che l’Emilia-Romagna sia la terza regione esportatrice d’Italia. Altro tema, su cui in “Econerre” si sono confrontate le aziende, è stato quello dei servizi fra i quali spicca il Registro delle imprese, nato proprio 20 anni fa, che all’estero tutti ci invidiano.

Chi ha fondato questa rivista non può che augurarsi un nuovo lungo percorso, e soprattutto un ruolo di aiuto e di sostegno all’economia dei nostri territori.