Categoria: Sistema Camerale

Ristori per i settori economici più colpiti

Approvato dall’Assemblea legislativa senza voti contrari il progetto di legge della Giunta regionale che dà via libera a ristori pari a 9,7 milioni di euro per i settori economici più colpiti dalla pandemia: turismo, cultura, ristorazione, terzo settore e attività produttive. Compresi anche sostegni ai territori alluvionati nel modenese per la rotta del fiume Panaro.

Continua a leggere

Il prezzo del Covid per il commercio

La pandemia presenta un conto pesante per il commercio. Tendenza negativa nel quarto trimestre (-3,1%). In affanno il dettaglio specializzato non alimentare, mentre la perdita è più contenuta per quello alimentare; all’opposto iper, super e grandi magazzini ottengono l’aumento più alto mai rilevato. Il 2020 con il peggiore risultato da 7 anni (-5,6%) 

Continua a leggere

Imprese in rosa quasi stabili, ma con ritmi diversi

A fine dicembre 2020 le imprese in rosa erano 84.287 (-0,5 per cento, -395 unità). Opposto l’andamento della componente giovanile (-3,3 per cento) e  straniera (+3,0 per cento). I settori: in aumento le costruzioni; contrazione in agricoltura; calo manifattura; crescita immobiliare e servizi alle imprese; flessione commercio dettaglio; servizi alla persona e ristorazione

Continua a leggere

Roberto Albonetti segretario generale della Camera di commercio della Romagna

Nominato dalla Giunta camerale, dal primo febbraio 2021, Roberto Albonetti è il nuovo segretario generale della Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini dove succede ad Antonio Nannini. Di origini meldolesi, è laureato in giurisprudenza e negli ultimi 17 anni ha ricoperto incarichi di direttore generale in alcuni settori della Regione Lombardia.

Continua a leggere

L’effetto Covid 19 c’è, ma la base imprenditoriale tiene

  Al termine dell’anno in Emilia-Romagna, la dinamica imprenditoriale evidenzia come la pandemia da Covid 19 abbia originato un deciso rallentamento delle iscrizioni e, in misura ancora più ampia, delle cessazioni. La flessione le imprese attive c’è (-1.989 unità, -0,5 per cento), ma è più contenuta rispetto a quella dell’anno precedente (3.173 unità). 

Continua a leggere