Voucher digitali Industria 4.0 e alternanza scuola-lavoro

Bandi che mettono a disposizione delle imprese ravennati 400.000 Euro

Digitalizzazione e orientamento al lavoro sono le nuove funzioni cardine delle Camere di commercio.
Per questo la Camera di commercio di Ravenna ha approvato i bandi per la concessione di voucher alle imprese per spese di formazione e consulenza per l’introduzione di tecnologie di innovazione digitale Industria 4.0 e per promuovere l’alternanza scuola-lavoro nelle imprese.
Il bando per i voucher Industria 4.0, al quale sono state destinate risorse per 300 mila euro, prevede la concessione di contributi alle Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) aventi sede legale e/o operativa nel territorio della provincia di Ravenna, per l’acquisizione di servizi di consulenza e formazione focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia Industria 4.0. Sono previste due Misure, una finalizzata a sostenere progetti di raggruppamenti di imprese, mentre l’altra è destinata alle singole imprese.
L’importo dei voucher, fissato in un massimo di 10.000 Euro per ciascuna impresa, oltre la premialità relativa al rating di legalità, è calcolato sul 70% delle spese ammissibili. Tutte le spese devono essere sostenute a partire dal 1 luglio 2017 e fino al 180° giorno successivo alla data di determinazione dirigenziale di approvazione della graduatoria delle domande ammesse a contributo.
Il costo complessivo del progetto dovrà essere superiore o uguale a 2.000 Euro.
Le richieste di voucher potranno essere trasmesse esclusivamente via pec, con firma digitale all’indirizzo: promozione.incentivi@ra.legalmail.camcom.it fino alle ore 24 del 28 febbraio 2018.

Nell’ambito del progetto Orientamento al lavoro ed alle professioni, altra funzione istituzionale delle nuove Camere, la Giunta dell’Ente ravennate ha approvato la riapertura, anche per l’anno scolastico 2017-2018, del bando per contributi alle MPMI della provincia di Ravenna che attivano percorsi di Alternanza Scuola Lavoro (ASL), stanziando 100.000 Euro.
Dopo l’ottimo riscontro ottenuto dal bando nell’anno precedente, si ripropone la medesima formula con la previsione di contributi legati al numero di convenzioni stipulate con diversi Istituti scolastici e al numero degli studenti.
In particolare, sono previsti fino ad un massimo di tre contributi, per tre convenzioni con tre diverse scuole, di valore variabile da 600 ad 800 a seconda che il numero di ragazzi superi o meno le 5 unità.
A ciò si aggiunge una premialità di 200 Euro in caso di ospitalità a studenti con disabilità. La presentazione delle domande è possibile fino al 15 ottobre 2018 per periodi di ASL realizzati a partire dal 1 settembre 2017 fino al 15 settembre 2018.

Per scaricare materiali e informazioni www.ra.camcom.gov.it  o rivolgersi a sportellogenesi@ra.camcom.it