Primo piano

Centri agroalimentari in rete per essere più competitivi

I tre Centri agroalimentari Caab, Caar e Cal siglano   un protocollo d’intesa che segna l’avvio di un processo di aggregazione organizzativa e operativa tra le tre società di gestione dei mercati ortofrutticoli all’ingrosso di Bologna, Rimini e Parma. Un modo per migliorare competitività ed efficienza puntando su servizi innovativi e sinergie operative

Continua a leggere

Nasce Art-ER, dalla fusione tra Aster e Ervet

Con Art-ER prosegue il piano di razionalizzazione delle partecipate della Regione Emilia-Romagna. A guidare la società la Regione chiama un giovane manager under 30, Giovanni Anceschi. L’assessore Palma Costi: “Verso un Consiglio d’amministrazione e una presidenza di alto profilo per una società strategica per territori, ricerca e sviluppo e internazionalizzazione”

Continua a leggere

Bologna-Ozzano, dai “farmaci” ai biomateriali

Il Tecnopolo Bologna-Ozzano, attivo da un anno, realizzato grazie al contributo dei Fondi europei Por Fesr nell’ambito della Rete regionale dell’alta tecnologia.   L’esperienza della Fondazione Iret per indirizzare la struttura verso avanzati servizi di supporto ai settori Scienze della vita e Tecnologie per la salute.

Continua a leggere

L’artigianato si muove a due velocità

Come va l’artigianato: la produzione nell’industria inverte la tendenza e si riduce dello 0,4 per cento interrompendo l’espansione avviata dal secondo trimestre 2016. Al contrario, il volume d’affari delle costruzioni sale dell’1,5 per cento, con il sesto segno positivo consecutivo. Prosegue l’emorragia delle imprese artigiane nell’industria (-1,2 per cento) e nelle costruzioni (-1,5 per cento).

Continua a leggere

Settore costruzioni: rallenta la ripresa, ma non si vede

Nel terzo trimestre 2018, il volume d’affari del settore costruzioni sale dell’1,2 per cento. C’è una frenata determinata dalle grandi imprese che invertono la tendenza, mentre prosegue la crescita dell’attività delle medie e piccole. Aumenta ancora l’occupazione (+4,5 per cento). Si riduce la contrazione della base imprenditoriale ( -0,9 per cento).

Continua a leggere