Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì riparte da Maurizio Gardini

maurizio gardini

Dopo otto anni, Roberto Pinza cede la guida della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì a Maurizio Gardini. Nominato anche il nuovo direttivo

Cambio al vertice della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. Dopo otto anni, Roberto Pinza cede la guida a Maurizio Gardini. Si è chiuso così il percorso di rinnovamento durato alcuni mesi.

Gardini, forlivese classe 1959, è sposato e ha due figli. Laureato in scienze agrarie, è imprenditore agricolo. Dal 2000 Gardini è alla guida della più importante cooperativa agroalimentare italiana: Conserve Italia. Dal 1996 è stato al vertice di Confcooperative Emilia-Romagna (1.800 cooperative, 280.000 soci ed un fatturato di 12,5 miliardi di euro), fino al 2013. In quell’anno è diventato presidente nazionale di Confcooperative, la principale organizzazione di rappresentanza delle cooperative italiane con 18.500 imprese associate, 525.000 occupati, 3,2 milioni di soci e 66 miliardi di euro di fatturato.

Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì: eletto anche l’organo più operativo

A comporre il Consiglio d’amministrazione sono la docente universitaria di diritto all’economia Sofia Bandini, il coordinatore delle grandi mostre ai Musei di San Domenico Gianfranco Brunelli, le avvocatesse Patrizia Graziani (docente di diritto penale all’università e Rita Rolli (pure docente universitaria di diritto privato), il prorettore dell’Università di Bologna e docente di ingegneria Enrico Sangiorgi e Maurizia Squarzi, presidente della coop CavaRei (che si occupa di disabili) e del consorzio di solidarietà sociale. Il direttivo programmerà l’attività dei prossimi anni.

Tutti i nomi del Consiglio Generale

Logo Fondazione Cassa dei Risparmi di Forli

Ne fanno parte: Elena Annuiti (associazioni Socio-Assistenziali), Chiara Elefante (Università degli Studi di Bologna), Stefano Gagliardi (Comune di Forlì), Elena Giberti (Associazioni Socio-Sanitarie), Giuseppe Mercatali (Comuni di Civitella, Dovadola, Modigliana, Predappio), Luca Morigi (Comuni di Bertinoro, Castrocaro, Forlimpopoli e Meldola), Pierlorenzo Rossi (Comuni di Bagno di Romagna, Galeata, Portico e San Benedetto, Premilcuore, Rocca San Casciano, Santa Sofia, Tredozio e Verghereto), Gabriella Tronconi (Associazioni Culturali), Loretta Vallicelli (Ordini e Collegi professionali), Alberto Zattini (Camera di Commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini). Compongono l’assemblea dei soci: Antonio Ascari Raccagni, Giorgio Ercolani, Angela Flammia, Franco Giuliani, Adriano Maestri, Morena Mazzoni, Alessandro Rondoni, Davide Salaroli, Maria Grazia Silvestrini e Daniela Valpiani.

Il vicepresidente è Gianfranco Brunelli

gianfranco brunelli
Foto: Fabio Blaco

Nella prima seduta della Fondazione Cariforlì, si è proceduto alla nomina – all’unanimità – del vice-presidente, nella persona di Gianfranco Brunelli, e delle 4 commissioni consultive consiliari permanenti del Consiglio generale.

Attività culturali

intese sia come strumenti di crescita delle singole individualità e della comunità nel suo complesso attraverso la pratica delle diverse discipline artistiche sia come volano di sviluppo economico attraverso la valorizzazione del patrimonio storico-artistico del territorio. I componenti: Elena Annuiti, Chiara Elefante, Angela Flammia, Adriano Maestri, Morena Mazzoni, Giuseppe Mercatali, Alessandro Rondoni, Gabriella Tronconi, Daniela Valpiani e Alberto Zattini;

Ricerca e istruzione

incentrata da una parte sui temi dell’inclusività (dalla lotta alla dispersione scolastica al supporto per chi presenta bisogni educativi speciali), della qualificazione e potenziamento dei progetti educativi e delle strutture scolastiche e dall’altra su quelli dell’eccellenza (in collaborazione con l’università ed i centri di Ricerca). Composta da: Antonio Ascari Raccagni, Chiara Elefante, Giorgio Ercolani, Elena Giberti, Franco Giuliani, Morena Mazzoni, Luca Morigi, Pierlorenzo Rossi, Gabriella Tronconi e Loretta Vallicelli;

Assistenza, salute e sport

a modello i concetti più avanzati di welfare, di contrasto delle fragilità e di salute di comunità, di cui la pratica sportiva dilettantistica rappresenta importante strumento, e ponendo al centro il concetto e la dignità della Persona. I membri: Elena Annuiti, Antonio Ascari Raccagni, Giorgio Ercolani, Stefano Gagliardi, Elena Giberti, Alessandro Rondoni, Davide Salaroli, Maria Grazia Silvestrini, Loretta Vallicelli e Daniela Valpiani;

Territorio, sviluppo e ambiente

in un rapporto sinergico e di reciproco stimolo tra ecologia ed economia con un’attenzione specifica anche ai temi del marketing territoriale, alle problematiche del centro storico del capoluogo e alle necessità dei Comuni dell’entroterra. Ne fanno parte: Angela Flammia, Stefano Gagliardi, Franco Giuliaii, Adriano Maestri, Giuseppe Mercatali, Luca Morigi, Pierlorenzo Rossi, Davide Salaroli, Maria Grazia Silvestrini, Alberto Zattini.

I compiti

A queste commissioni, composte da membri del Consiglio Generale, ma che possono avvalersi di esperti esterni su tematiche specifiche, è affidato il compito di individuare i settori di intervento della Fondazione e di stendere di conseguenza i programmi pluriennali di attività definendone, in linea generale, gli obiettivi, le linee di operatività e le priorità di intervento. Del pari le Commissioni del Consiglio Generale curano la stesura delle relazioni del documento programmatico previsionale annuale, approvato ogni anno entro il mese di ottobre.

Ognuna delle quattro Commissioni, individuerà un coordinatore e un vice-coordinatore.

image_pdf