A Bologna debutta “Cities Emilia-Romagna”

cities logo
La prima edizione di Cities EmiliaRomagna sul patrimonio culturale regionale. Dal 26 al 29 ottobre attesi nel capoluogo emiliano 40 buyer per la prima edizione della Borsa del Turismo “Cities EmiliaRomagna”, frutto dell’esperienza ultraventennale di “Buy EmiliaRomagna” e “Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte”
 

L’offerta di arte e cultura con Cities Emilia-Romagna: le Città d’Arte insignite di tanti riconoscimenti Unesco, i teatri, musei, palazzi storici e tanto altro- sfila sotto gli occhi di 40 buyer da tutta Europa e USA.
Nasce a Bologna la 1a Borsa del Turismo “Cities EmiliaRomagna” (26 – 29 ottobre) dedicata alla commercializzazione dei prodotti turistici identitari delle Città d’Arte emiliano romagnole e all’ampio patrimonio culturale regionale (ben 2.300 siti culturali, tra musei, teatri storici, luoghi d’arte contemporanea e altre sedi sparse, anche non strutturate, di beni culturali). La manifestazione è frutto della collaborazione tra gli enti organizzatori di “Buy EmiliaRomagna”, la Borsa Regionale del Turismo, vetrina internazionale per il turismo regionale, e della “Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte”, il più consolidato evento italiano di promo-commercializzazione internazionale del turismo d’arte e cultura.

bologna citta

 
«In poche Regioni come la nostra si respira un tale concentrato di bellezza, arte, cultura, “slow life” e alta qualità di vita -sottolinea l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsiniche oggigiorno rappresenta, nel contesto dell’overtourism e della globalizzazione imperanti, un valore aggiunto unico, dal potenziale ancora non completamente espresso sul mercato mondiale della vacanza. Benvenuta alla nuova Borsa, che forte dell’esperienza di due “storiche” manifestazioni dedicate alla promocommercializzazione della nostra migliore offerta di turismo dell’esperienza, saprà essere una strategica vetrina per l’Emilia Romagna più affascinante, nel segno di un crescente ritorno in Regione del turismo internazionale, che già quest’anno ha mostrato segnali fortemente incoraggianti».
Aggiungono i due direttori di Confcommercio E.R. Pietro Fantini, e di Confesercenti E.R. Marco Pasi
«Si tratta di un’iniziativa molto significativa perché nasce dalla collaborazione delle due associazioni che condividono il know how di due eventi storici della promozione del prodotto turistico, dando vita ad un evento originale e specializzato, dedicato esclusivamente all‘EmiliaRomagna e cogliendo di fatto un preciso trend del mercato turistico».

Cuore di Cities Emilia-Romagna sarà il Workshop B2B

 
palazzo re enzo
Giovedì 27 ottobre che si terrà a Bologna nella prestigiosa dimora storica di Palazzo Re Enzo (dalle 9 alle 13.30) e vedrà i tour operator di provenienza europea (Italia, Benelux, Francia, Germania, Svizzera, Gran Bretagna, Lettonia, Penisola Iberica, Repubblica Ceca, Scandinavia e Slovenia) -cui si aggiunge una delegazione extra UE del mercato USA- incontrare 50 seller turistici regionali (tra Club di Prodotto, agenzie di incoming, società d’area, consorzi e gruppi di hotel). Sul “tavolo” delle contrattazioni, le proposte regionale del cosiddetto turismo dell’heritage: città, borghi, castelli, dimore d’epoca, monumenti patrimonio UNESCO, enogastronomia, festival, eventi e itinerari culturali- sia in modalità slow che active – Incentive travel.
Nel programma di “Cities EmiliaRomagna” sono previsti anche 5 educational tour per i buyer esteri, che andranno così alla scoperta di edifici ed antiche architetture, Siti Patrimonio UNESCO e dei centri storici delle 3 Destinazioni Turistiche Regionali. I buyer arriveranno a Bologna nella mattina di mercoledì 26, per poi intraprendere nel pomeriggio un city tour della città di Bologna, con visita alla Torre dell’Orologio e alla Cantina Bentivoglio. 
Cities EmiliaRomagna” è promosso da Apt Servizi EmiliaRomagna, insieme alle 3 Destinazioni Turistiche Territorio Turistico Bologna-Modena, Visit Romagna e Visit Emilia e alle Associazioni di categoria Confcommercio EmiliaRomagna e Confesercenti EmiliaRomagna, con l’organizzazione tecnica di “Iniziative Turistiche” (organizzatori di Arts and Events 100 Italian Cities) e di “Emilia Romagna Incoming” (organizzatori di Buy EmiliaRomagna).
 

Gli educational tour alla scoperta dell’Emilia-Romagna 

 
Dopo il Workshop, dalle 15 del 27 e fino al 28 ottobre compreso, si entrerà nel vivo dei 5 educational tour, più rappresentativi del territorio regionale e organizzati dalle 3 Destinazioni Turistiche.
modena
Il primo tour guidatofarà tappa a Pieve di Cento (Bo), gioiello della pianura bolognese e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, mentre il giorno seguente, raggiungerà il centro di Modena, alla scoperta del Duomo e della Torre civica della Ghirlandina, siti Unesco, per poi fare visita a una cantina di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP. Successivamente, si passerà alla visita al Museo “Casa Enzo Ferrari” (MEF), dedicato alla vita e al lavoro del “Drake” e alla “Casa Museo Luciano Pavarotti”, la residenza in cui il Maestro ha vissuto gli ultimi anni della sua vita.
Il secondo itinerario raggiungerà il centro storico di Reggio Emilia – con la “Sala del Tricolore” – e successivamente di Parma, con la Cattedrale nella medievale Piazza Duomo, per poi trasferirsi a Piacenza, per la visita al suo nucleo storico, con il complesso di Palazzo Farnese, i Musei Civici e la Cattedrale.

Ferrara

 
Il terzo educational sarà un percorso guidato alla scoperta del Rinascimento ferrarese, tra cibo, vino ed escursioni in bici e in barca. Giovedì 27 si partirà dal centro di Ferrara, con la visita guidata al Castello Estense, aperitivo con vista nel Castello e laboratorio per assistere alla preparazione dei tipici Cappellacci di Zucca. La giornata si concluderà con cena in un locale caratteristico a base di piatti tipici ferraresi. Il tour riprenderà venerdì 28, con la visita guidata della città in bicicletta, passando sulle antiche Mura fino al Ghetto Ebraico, sede di una delle più importanti comunità a livello europeo. Poi, breve navigazione sul Po di Volano con aperitivo a bordo, sbarco nella zona di San Giorgio per visitare la prima cattedrale di Ferrara e infine, tappa a Palazzo Schifanoia, una delle più importanti Delizie Estensi.
ravenna
 
Ravenna sarà la meta del quarto edt, con i suoi monumenti Unesco (Basilica di San Vitale, Mausoleo di Galla Placidia, Sala Dantesca della Biblioteca Classense, Cappella Arcivescovile di Sant’Andrea), la Tomba di Dante e la Biennale del Mosaico contemporaneo. Previste anche la visita a una bottega di mosaico, una degustazione esclusiva di vini e prodotti locali nel centro storico, nonché una tappa al Teatro Alighieri, per assistere alla prova generale dell’opera della Trilogia D’Autunno a cura del Ravenna Festival.
arco d'augusto
Il quinto e ultimo toursarà un viaggio tra i luoghi felliniani nel centro storico di Rimini – tra cui la visita guidata al Fellini Museum, progetto museale dedicato al genio di Federico Fellini, inserito dal Ministero della cultura tra i grandi progetti culturali nazionali – e nel Borgo San Giuliano, con aperitivo “felliniano” al Grand Hotel di Rimini, simbolo della “Dolce Vita”. Escursione guidata anche nell’entroterra, al borgo medievale di Verucchio e a quello di Pennabilli, con visita delle opere del Maestro Tonino Guerra nel museo diffuso “I Luoghi dell’Anima”. Il 28 sera è previsto il rientro dei buyer a Bologna, per la partenza il 29 mattina.
image_pdf