Cibus a Fiere di Parma: il ritorno

logo cibus
Torna Cibus a Fiere di Parma con 1.000 nuovi prodotti, 3.000 espositori, 50.000 operatori e 70.000 visitatori previsti 
 

Parma torna ad essere la capitale del cibo. Ha preso il via quartiere fieristico di Baganzola,  Cibus la kermesse più attesa dell’ agroalimentare, organizzato da Fiere di Parma e Federalimentare. Al convegno inaugurale, presenti, tra gli altri, il ministro delle Politiche agricole, alimentarie E forestali e da Manlio Di Stefano, sottosegretario agli Affari Esteri. , Stefano Patuanelli e il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. 
 
inaugurazione fiera Cibus
 

Riguarda gli interventi degli ospiti  qui

 

Cibus a Fiere di Parma 

E’ la fiera dei Territori: da quasi 40 anni a Parma si celebra la capacità del Made in Italy Alimentare di crescere rispettando e valorizzando la propria tradizione e i propri territori.
Migliaia di buyer esteri tornano finalmente in Italia, nella Food Valley, per implementare i propri assortimenti con prodotti Authentic Italian offerti da oltre 3.000 espositori che sono un unicum a livello mondiale come la fiera che li rappresenta. Già registrati anche 50.000 operatori professionali italiani della Distribuzione e della Ristorazione, che a Cibus non solo incontrano tutti i loro fornitori in essere e potenziali, ma trovano idee e soluzioni per tutti i canali del Food&Beverage.

Presenti 2.000 top buyer da Stati Uniti d’ America, Europa, Medio Oriente, Sud America e Asean.

Ai top buyer italiani ed esteri è destinato il programma “Cibus destination“, visite guidate e percorsi tematici in fiera e sul territorio, dedicati a produzioni tipiche, territorialità, fuori casa e sostenibilità. In esposizione ci saranno circa mille nuovi prodotti che le aziende alimentari stanno immettendo nei mercati. I trend generali sono prodotti attenti a salute e benessere, gusto e nuove combinazioni di ingredienti, e poi territorialità e packaging sostenibili.

Cibus a Fiere di Parma: i prodotti più innovativi sono esposti in fiera nell’ area “Cibus Innovation Corner”, selezionati da una giuria di esperti.

Circa tremila aziende espositrici presenteranno agli operatori economici i loro prodotti, mille di questi innovativi, pronti a essere immessi sui mercati. Cibus 2022 vede il ritorno dei buyer esteri, provenienti da Stati Uniti d’America, America Latina, Europa, Medio Oriente e alcuni Paesi asiatici.

In fiera sono aperte l’Area Horeca the Hub , il Cibus Innovation Corner con cento nuovi prodotti selezionati da una giuria di esperti e l’ Innovation Hub , con Start Up innovative.

Sono in programma decine di convegni con rappresentanti di industria, agricoltura, distribuzione e politica.
 
Il fuori salone “Cibus Off” si tiene nel centro di Parma con degustazioni, esposizioni e dibattiti. Aperto dal 3 maggio  con l’inaugurazione della mostra di fotografie artistiche “Art Save The Food”, curata da Claudio Composti e co-organizzata da Fiere di Parma e Mia Fair nel Complesso Monumentale del Monastero di San Paolo.
Grazie al programma Cibus Food Saving, i volontari di Banco Alimentare recupereranno i prodotti che le aziende espositrici, al termine della manifestazione, scelgono di salvare dallo spreco, donandoli.
image_pdf