Banca Interprovinciale cambia dimensione

Corrado Passera (Spaxs) trasforma Banca Interprovinciale in Illimity Bank

Si può partire da una piccola, ma innovativa e solida, banca di provincia per arrivare a “Illimity Bank”, una nuova banca specializzata nel mercato delle PMI italiane caratterizzata da un modello di business fortemente innovativo e avanzatissima dal punto di vista tecnologico.

E’ la storia di Banca Interprovinciale, nata nel 2009 e arrivata a 7 filiali tra Modena, Bologna e Reggio Emilia.

Umberto Palmieri, presidente Banca Interprovinciale

Diceva il presidente Umberto Palmieri: “Fedele alle proprie radici emiliane, la nostra banca intende inoltre favorire lo sviluppo economico locale tramite un concreto sostegno tanto alle imprese quanto alle famiglie

Una linea strategica che continua con Corrado Passera: banchiere, top manager di standing internazionale, politico, ministro e molto altro ancora, che nei primi mesi del 2018 ha creato Spaxs, una Special Purpose Acquisition Company quotata in Borsa che ha scelto Banca Interprovinciale per la business combination, il meccanismo che ha portato sul Listino di Milano la Cellular Line di Reggio Emilia, la CFT di Parma e la ABK ceramiche di Modena (e altre operazioni sono in fase di preparazione).

Alessandro Gennari, direttore Banca Interprovinciale

Le diverse divisioni opereranno in modo complementare ma integrato grazie ad una piattaforma tecnologica di ultimissima generazione che permetterà di arricchire le competenze delle persone con la potenza dell’informazione e l’efficienza dei processi.

Il management team di Illimity sarà guidato da Corrado Passera come amministratore delegato della banca.

A fine luglio è stato presentato il piano strategico della banca che prevede al 2023 un utile netto di 300 milioni di euro e un ROE di circa il 25% all’operazione di Business Combination tra Spaxs S.p.A. e Banca Interprovinciale S.p.A.

All’Assemblea, oltre il 73% del capitale sociale ordinario, con voti favorevoli per il 98% dei presenti.

Corrado Passera

L’abbiamo chiamata Illimity perché partiamo senza legacy e con un chiaro impegno: cercare sempre soluzioni ai problemi dei nostri clienti anche superando quei vincoli e quelle abitudini che talvolta limitano l’accesso al credito ad imprese che pure hanno potenziale di crescita o di risanamento. Per far questo metteremo a disposizione esperienza, competenze e tecnologie– dichiara Corrado PasseraRingrazio gli azionisti per la partecipazione così elevata all’Assemblea e per il solido consenso espresso che rappresenta un’importante conferma della fiducia riposta nel nostro progetto e nel sistemaItalia”.

La Business Combination potrà essere completata entro il mese di settembre. Illimity prevede di raggiungere i 400 dipendenti nel 2020 e i 700 dipendenti nel 2023.  Corrado Passera mantiene il massimo riserbo sul destino delle sette filiali di Banca Interprovinciale attualmente esistenti in Emilia Romagna: “Vedremo se licenze di filiali ci potranno servire per rendere operativa la nostra sede di Milano o altre, ma è chiaro che non avremo una struttura organizzata su filiali”.

Illimity Bank è basata su un team in continuo sviluppo di persone con lunga esperienza sia bancaria che industriale (manager di aziende) che si dedicheranno alla creazione di una banca specializzata con una chiara focalizzazione su specifici segmenti molto ampi, dinamici e poco serviti del mercato italiano. Offrirà credito alle PMI ad alto potenziale, ma con una struttura finanziaria non ottimale e/o con rating basso o senza rating, incluso il segmento delle PMI non-performing (Unlikely-To-Pay); punterà a diventare un operatore leader nel settore dei corporate NPL, unsecured e secured; offrirà servizi di banca diretta a famiglie e imprese.

Andrea Clamer, che ha promosso Spaxs al fianco di Passera, guiderà la divisione Npl. A Enrico Fagioli Marzocchi è assegnata la divisione Pmi. Carlo Panella, a cui è affidata anche la responsabilità dell’Information Technology, guiderà la divisione Retail. Francesco Mele ha assunto la carica di Chief Financial Officer & Central Functions dopo un’esperienza come Cfo del Gruppo MPS .

Abbiamo preparato un Piano Strategico ambizioso, ma fattibile e forse superabile – aggiunge Corrado Passerache sottoporremo a breve ai nostri azionisti che hanno avuto fiducia in noi e che vedranno sempre gli interessi del management e degli sponsor allineati con i loro. Per essere operativi da subito abbiamo acquistato Banca Interprovinciale, certamente una delle migliori banche italiane nella sua categoria e non ci saranno altre acquisizioni di banche tradizionali. L’Emilia-Romagna rimarrà per la nuova banca un’area di grande importanza dove saranno concentrate molte attenzioni”.

La nuova banca passerà da AIM al listino principale a fine 2018, oppure nella prima parte de l 2019.

Stefano Catellani

Video intervento Corrado Passera ad Assemblea dei soci