Giornata europea Gelato Artigianale

Il 24 marzo un giorno dedicato alla cultura del dolce alimento festeggiato
in tutto il continente con la Giornata europea del Gelato Artigianale.
Quest’anno è dedicato al “Tiramisù”.

L’Europa unita dal gelato!
Succede il 24 marzo di ogni anno dal 2013 in occasione della
Giornata Europea del Gelato Artigianale e per ogni edizione si sceglie un gusto da interpretare nelle migliaia di gelaterie aderenti.
Il 2019 è l’anno del “Tiramisù” e una festa molto speciale è in programma domenica 24 marzo da FICO Eataly World, il parco agroalimentare più grande del mondo a Bologna grazie alla collaborazione di
Gelato Museum Carpigiani, Fabbri 1905 e Pasticceria Gelateria Santi Palazzolo.
Per tutto il giorno sarà possibile ordinare proprio da
Palazzolo la speciale “Coppa Imbottita al Tiramisù con crumble di
cioccolato” ideata appositamente dal pasticcere siciliano e il gusto
“Amarenamisù” realizzato in collaboraione con Fabbri 1905.
Nello store Fabbri si potrà scoprire un’altra specialità di gelato, una variante golosissima della ricetta originale. Nel laboratorio della Carpigiani
Gelato University, lo staff del Gelato Museum Carpigiani organizza un
fitto programma di laboratori dedicati agli amanti del gelato. Si inizia alle 10.00 con il laboratorio dedicato ai bambini dai 6 ai 12 che si
cimenteranno nella creazione di gelati su stecco. Alle 11.00 si andrà alla
scoperta delle basi della gelateria e del gusto “Tiramisù”. Alle 12.00 i
maestri della Carpigiani Gelato University insegneranno come
riconoscere e degustare un buon gelato artigianale. Nel pomeriggio
due appuntamenti, alle 14.00 e alle 16.30, dedicati alla creazione di un
sorbetto partendo dalla propria frutta preferita e di stagione.
Prenotazioni on line su www.eatalyworld.it
La Giornata Europea del Gelato Artigianale nasce nel 2008 da un’idea di Longarone Fiere e Artglace. Il 5 luglio 2012 il Parlamento Europeo
istituisce ufficialmente la “Giornata Europea del Gelato Artigianale” sottolineando, tra le motivazioni, che “tra i prodotti lattiero-caseari freschi, il
gelato artigianale rappresenta l’eccellenza in termini di qualità e
sicurezza alimentare, che valorizza i prodotti agro-alimentari di ogni
singolo stato membro”. Si tratta di fatto dell’unica “Giornata”, che il
Parlamento europeo ha finora dedicato ad un alimento. Ogni anno viene selezionato un gusto che rappresenti uno dei paesi dell’Unione e che
unisce per ventiquattro ore tutte le gelaterie europee.
Tutte le iniziative su: Gelato-day.it


Tutti i numeri del gelato

Il gelato artigianale – afferma Laura Pedulli, responsabile di CNA Alimentare Forlì-Cesena – è una eccellenza nazionale ancora prima del riconoscimento europeo, al pari della pizza e della pasta e si può sostenere che in qualche modo unisce l’Europa”.
A dimostrarlo sono i numeri: le vendite hanno raggiunto i 9 miliardi di euro, pari al 60% del mercato mondiale, con una crescita media annua del 4 % ed un numero di addetti pari a 300.000. Le gelaterie artigianali sono sempre più numerose non solo in Italia (circa 39.000 punti vendita), ma anche nel resto d’Europa. Solo in Germania se ne contano 9.000, di cui 4.500 di proprietà di italiani, in cui lavorano più di 20.000 persone. E non sono da meno Spagna (2.000 gelaterie), Polonia (1.800) e Inghilterra (1.000), seguite da Austria (900), Grecia (650) e Francia (400). “Altro elemento di rilievo – rimarca Pedulli – riguarda il periodo di produzione e consumo: se un tempo la stagione andava da marzo ad ottobre, oggi non è più così. Si gusta un ottimo gelato artigianale anche per 10 mesi su 12 e già da febbraio viene reclutato il personale per tutta la stagione. Un bene, dunque, non solo per il palato ma anche per l’economia”. Il gusto dell’anno per il “Gelato Day” del 2019 è dedicato all’Italia ed è il tiramisù. Il gelato trae ispirazione dal famosissimo dolce, tra i più rappresentativi della tradizione italiana. “Tiramisù” è la quinta parola della cucina italiana più conosciuta all’estero, la prima per i dolci ed è presente nel vocabolario comune di 23 lingue
diverse.
 
La Giornata Europea del Gelato Artigianale, dal 2013 si festeggia
il 24 marzo di ogni anno

Nel marzo del 2009 l’idea prende forma.
La richiesta dell’istituzione della Giornata Europea del Gelato Artigianale viene ufficialmente presentata al Parlamento di Strasburgo dall’On. Iles Braghetto, coinvolto nell’operazione dal presidente Giovanni De Lorenzi e dal direttore di Longarone Fiere Paolo Garna, e grazie all’impegno del presidente Artglace José Luis Gisbert Valls.
Purtroppo la raccolta delle firme necessarie (metà più uno) dei
Parlamentari europei non sortisce effetto positivo.
Gli anni seguenti sono decisivi e vedono il sostegno di alcuni
Europarlamentari che si interessano alla valorizzazione del Gelato
Artigianale: l’On. Giancarlo Scottà nel 2010 e l’On. Antonio Cancian nel
2011.
Nel 2012 sono 5 gli Europarlamentari che presentano la “Dichiarazione”:Sergio Silvestris e Paolo De Castro (Italia), Eva Ortiz Vilella (Spagna), Ewald Stadler e Andreas Molzer (Austria).
Il quorum viene finalmente raggiunto, con 387 voti, il 5 luglio 2012,
quando, grazie soprattutto all’impegno dell’On. Sergio Silvestris, il
Parlamento Europeo istituisce ufficialmente la “Giornata Europea del
Gelato Artigianale
” sottolineando, tra le motivazioni, che “tra i prodotti lattiero-caseari freschi, il gelato artigianale rappresenta l’eccellenza in
termini di qualità e sicurezza alimentare, che valorizza i prodotti
agro-alimentari di ogni singolo stato membro”.
Dal 2010 al 2012 l’organizzazione dell’evento viene gestita da Artglace,
nella persona di Fausto Bortolot, che con grande competenza e
opportuna e preziosa caparbietà, riesce a fronteggiare tutti gli ostacoli
burocratici e le regole imposte per consentire la distribuzione gratuita
del gelato artigianale all’interno del Parlamento Europeo.

L’unica “Giornata”, che il Parlamento europeo ha finora dedicato ad un
alimento, è proprio quella del gelato artigianale.

image_pdf