Home > Primo piano > Alberto Zambianchi presidente della Camera di commercio della Romagna

Alberto Zambianchi presidente della Camera di commercio della Romagna

Foto Alberto Zambianchi

Alberto Zambianchi, attuale presidente di Unioncamere Emilia-Romagna, succede a Fabrizio Moretti alla guida della Camera della Romagna

di Eleonora Zaccheroni

Cambio al vertice della Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini: il Consiglio Camerale ha eletto Alberto Zambianchi, presidente dell’Ente, in sostituzione di Fabrizio Moretti che aveva rassegnato le proprie dimissioni dalla carica per motivi personali e professionali.

Riunione Consiglio Camera di commercio della Romagna

Zambianchi, all’interno dell’attuale Giunta ricopriva l’incarico di vice presidente della Camera della Romagna. Inoltre, da sempre impegnato nel mondo dell’economia e delle imprese, già come direttore di Confindustria Forlì-Cesena, oggi ricopre importanti ruoli nel sistema camerale, tra cui la presidenza di Uniontrasporti nazionale e di Unioncamere Emilia-Romagna.

Gli obiettivi e le linee di indirizzo per l’attività della Camera della Romagna

Nel suo discorso di insediamento, dopo avere ringraziato i colleghi che gli hanno dimostrato fiducia e stima, Alberto Zambianchi ha confermato che la Camera di commercio della Romagna e la sua Azienda Speciale CISE, continueranno a sostenere le imprese, sia quelle che stanno ancora lottando per uscire dalla crisi, sia quelle che investono per migliorare la loro competitività e per consolidare l’attrattività dei territori provinciali, migliorandone ulteriormente la qualità della vita e dell’ambiente circostante.

In particolare – ha dichiarato Zambianchi -, massima attenzione sarà riservata a tre aree operative ritenute prioritarie: i rapporti con le Istituzioni e con le Associazioni di categoria per il varo di iniziative condivise, i processi di innovazione e internazionalizzazione del sistema imprenditoriale e l’ampliamento della capacità progettuale, affinché nuove risorse possano essere convogliate da Bruxelles, Roma e Bologna sui nostri territori e innescare nuove occasioni di crescita economica, culturale e tecnologica.
Per raggiungere questi obiettivi, si partirà dalle tante buone iniziative già attivate dalla Camera e dal mio predecessore Fabrizio Moretti, che ringrazio sentitamente per la passione dimostrata e per l’impegno profuso

Fabrizio Moretti ha mantenuto la carica di consigliere ed è stato nominato componente della Giunta e, a seguire, vice presidente della Camera della Romagna dalla Giunta riunitasi al termine della riunione di Consiglio.

Fabrizio Moretti, vicepresidente Camera di commercio della Romagna

In questo modo sono garantiti la continuità operativa degli organi, della Camera e il completamento del Piano Pluriennale 2016-2021.

image_pdf