Visit Romagna rinnova il consiglio di amministrazione

il nuovo cda di Visit Romagna

L’assemblea dei soci di Visit Romagna rinnova. Eletto il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad  come presidente del nuovo Cda. Subentra ad Andrea Gnassi suo predecessore sotto l’Arco d’Augusto

Il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad è il nuovo presidente di Visit Romagna. E succede, come da primo cittadino, ad Andrea Gnassi. Il consiglio di amministrazione della società che dal 2018 coordina la promozione dei territori di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini è stato rinnovato nel corso dell’assemblea e sarà operativo dal prossimo 1 gennaio. Per il programma delle attività turistiche 2022 sono a disposizione risorse regionali e dei soci per 6 milioni di euro di cui 2,8 a supporto delle azioni di promo-commercializzazione, campagne media, progetti di marketing territoriale, coordinamento eventi di sistema e rafforzamento del brand Romagna, e la restante parte a sostegno dell’informazione e accoglienza turistica, dei progetti di animazione e di promozione locale.

Visit Romagna rinnova: il nuovo cda conta 14 membri

Per la Provincia di Ferrara l’assessore al Turismo Matteo Fornasini, Emanuele Mari assessore al turismo del Comune di Comacchio e un terzo componente proveniente dalla nuova composizione provinciale. Per la Provincia di Ravenna confermati l’assessore al Turismo del Comune capoluogo Giacomo Costantini, il sindaco di Cervia Massimo Medri e quello di Faenza Massimo Isola. Per la Provincia di Forlì-Cesena i sindaci Marco Baccini di Bagno di Romagna, Matteo Gozzoli di Cesenatico e Gessica Allegni di Bertinoro. Per la Provincia di Rimini oltre a Sadegholvaad, ci sono i colleghi Franca Foronchi di Cattolica, Renata Tosi di Riccione, Alice Parma di Santarcangelo e Filippo Giorgetti di Bellaria.

Sono 14 anche i membri della cabina di regia

E’ il ferrarese Gianfranco Vitali il coordinatore. Con lui Giacomo Badioli, presidente Confcommercio Cattolica, Simone Battistoni presidente Regionale Sib-Confcommercio, Gianni Casadei presidente Ascom Cervia, Claudio Montanari consigliere Federalberghi Riccione, Giovannino Montanari presidente Fiavet Provincia di Rimini.

Comporranno inoltre la cabina di regia

Nicola Scolamacchia presidente Confesercenti Ferrara, Fabrizio Albertini presidente Confesercenti Cesenatico, Nevio Salimbeni responsabile Cna Turismo Ravenna, Stefano Patrizi responsabile settore Agroalimentare Legacoop Romagna e come invitati permanenti Monica Saielli (presidente nazionale Assocamping Confesercenti), Gianluca Capriotti vicesegretario Confartigianato Balneari Rimini e Andrea Albani consigliere generale Federturismo Confindustria Romagna. A rappresentare la componente pubblica della Cabina ci saranno Jamil Sadegholvaad, Giacomo Costantini, Matteo Gozzoli e Matteo Fornasini.

cartina visit romagna

Le parole di Gnassi

La scommessa di Visit Romagna, commenta il presidente uscente Gnassi, è stata quella di “cambiare l’approccio, di innovare processi e strumenti, procedendo secondo una logica industriale, con un occhio ai migliori competitor e così è stato“. Oggi, come Andalusia, Sud Tirolo, Baviera “ci presentiamo con servizi e prodotti nel segno della nostra accoglienza sotto un unico brand, la Romagna”. In tre anni anni sono stati portati avanti 500 progetti di animazione turistica, 240 progetti di informazione ed accoglienza e 150 di promozione turistica.

Sempre ai Magazzini del Sale, dentro un’esperienza immersiva e accompagnati dalla simpatia di Paolo Cevoli, sono stati poi premiati i primi 26 progetti di promo-commercializzazione di aziende della Romagna facenti parte della graduatoria regionale in quanto riconducibili ai prodotti turistici promossi da Visit Romagna: Beach, Food, Nature, Family, Culture, Wellness/Sport e Bike rafforzando in tal senso il legame tra il pubblico che promuove territori ed esperienze e privati che le commercializzano. (Som/ Dire) 

Fonte Agenzia Dire 

logo dire

(Foto: Riccardo Gallini /GRPhoto) 

 

image_pdf