“Storie di Alternanza” a Parma

Premiati sei progetti di Licei e Istituti Tecnici alla Camera di commercio

I veri protagonisti in Camera di commercio della premiazione di “Storie di Alternanza” a Parma? Le ragazze e i ragazzi dei Licei e degli istituti superiori del territorio, che hanno ideato e realizzato, in collaborazione con i propri tutor scolastici, racconti multimediali originali e vivaci delle proprie esperienze, dimostrando  – se ve n’era ancora bisogno – quanto di bello e fresco possano apportare i giovani nel mondo del lavoro.

Alla cerimonia erano presenti il presidente camerale Andrea Zanlari che ha premiato i ragazzi, il Comitato Imprenditoria femminile di Parma, guidato da Sara Morini, al completo e Daniele Porto, responsabile per l’Alternanza scuola- lavoro per Parma e provincia.

“Abbiamo più che triplicato il numero delle scuole partecipanti a questo concorso – precisa Sara Morini, presidente del Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile di Parma – L’impegno è importante: 400 ore, distribuite nel triennio, per le scuole ad indirizzo tecnico e 200 per quelle umanistiche”.

Grazie alla collaborazione del Comitato Imprenditoria Femminile di Parma, sono intervenuti per dialogare con gli studenti e offrire spunti di riflessione, Vincenzo Cosi per la start up innovativa Immersio srl, interamente dedicata alla realtà virtuale, e Marco Gherardi per “SQuola di Blog” master online in social media marketing.

Vincenzo Cosi ha focalizzato l’attenzione sulle professioni del futuro e su come affrontare il mondo del lavoro senza essere spiazzati dalla rivoluzione digitale. Marco Gherardi è intervenuto invece sulle opportunità e i rischi di Internet, mettendo per lo più l’accento sulle prime, invitando i ragazzi a non avere paura, ma a diventare i protagonisti del “nuovo mondo digitale”.

Il premio, per il quale è prevista una selezione nazionale con premiazione il 30 maggio a Roma, è suddiviso in due categorie, Licei da una parte e Istituti tecnici e professionali dall’altra. Sono pervenute alla Camera di commercio 17 domande di partecipazione e 18 video, di cui 6 da parte di Licei e 12 da Istituti tecnici e professionali. Il punteggio assegnato dalla commissione ha tenuto conto degli elementi evidenziati nel regolamento del premio, quali: creatività del video, qualità del progetto, replicabilità del progetto, competenze acquisite e ruolo dei tutor.

 

Nella scelta dei video sono stati premiati l’originalità, la partecipazione del progetto di alternanza scuola-lavoro, le sceneggiature vivaci, le regie accurate, la brillantezza, la documentazione e la partecipazione che hanno raccontato con efficacia e sensibilità le molteplici esperienze vissute.

In dettaglio, per la categoria Licei, al primo posto, lo scientifico “Bertolucci” di Parma, classe 4^ E con il progetto “eVenti5”, di impresa formativa

simulata dedicata al marketing ed all’organizzazione di eventi. Attraverso l’impresa gli studenti hanno accolto a Parma 42 ragazzi e 12 docenti prevenienti da 6 Paesi europei partecipanti al progetto europeo di scambio culturale Erasmus+ “No problems, just solutions” organizzando per loro attività didattiche, gite di istruzione, tour aziendali

Secondo classificato, lo scientifico “Zappa-Fermi”, 5^ C di Borgo Val di Taro per il progetto “Comunicazione e Lavoro”, un’esperienza di alternanza scuola-lavoro ricca e multiforme.

In terza posizione, ancora il “Bertolucci” con la classe 3^ C per il progetto “C to Change”, un’esperienza incentrata sul cambiamento climatico.

 

Per la categoria Istituti tecnici e professionali, il primo classificato è stato l’I.S.I.S.S. “P. Giordani” di Parma, classe 4^ C grazie al progetto “Life Way”, per aver realizzato, anche grazie al coinvolgimento degli studenti dell’Istituto professionale IPSIA Primo Levi, un prototipo di maglietta sportiva “ZIP-SHIRT” ora in fase di brevettazione, quindi un capo di abbigliamento innovativo e spendibile sul mercato.

Secondo posto per  I.T.I.S “G. Galilei” di San Secondo Parmense, classi 4^ C e 4^ B con “Uno stage all’Elba”, su un’esperienza di studio, di lavoro sul campo e anche di vita intensa e partecipata; terzo classificato:  I.T.T “C. Rondani” di Parma, classe 3^ B per “Progetto del Verde_Green Legacy”, sul recupero e restauro di uno spazio verde, il giardino della Scuola per l’Infanzia Cocconi.

Una speciale Menzione di merito all’Istituto Gadda di Fornovo della sensibile e impegnata dirigente scolastica Margherita Rabagliaper aver sperimentato, tra i primi in regione e in Italia– ha motivato il presidente camerale Andrea Zanlari- l’apprendistato di primo livello, trasformando il dialogo tra sistema formativo e sistema produttivo in solida collaborazione con le industrie e gli artigiani locali”.

Sab. Sab.

Tutte le foto dell’evento e di tutte le classi premiate, i link ai video relizzati sul sito della Camera di commercio di Parma