500.000 € per l’internazionalizzazione delle imprese reggiane

Acetaia San Giacomo (Re), aceto balsamico, botti, prodotto tipico – Archivio Regione ER A.I.U.S.G. – Autore: Caselli Marco Nirmal

E’ di un importo pari a cinquecentomila euro lo stanziamento economico destinato per sostenere la partecipazione di imprese reggiane a fiere di carattere internazionale nel 2018, predisposto dalla Camera di commercio di Reggio Emilia.

L’export rappresenta ancora uno dei principali motori dello sviluppo economico del territorio; per questo motivo anche per il 2018 la Camera di commercio di Reggio Emilia ha destinato importanti risorse per linee progettuali riguardanti l’internazionalizzazione delle imprese.

Le previsioni di chiusura 2017 parlano di un saldo che prospetticamente dovrebbe stabilire un nuovo record, con il sorpasso della soglia dei 10 miliardi di esportazioni: l’Ente camerale continua dunque ad investire sull’internazionalizzazione delle imprese locali.

Il valore dell’export a Reggio Emilia

Le top ten delle esportazioni reggiane
gennaio-settembre 2017 

i Paesi di destinazione

 

valore (euro)

var. %

quota %

Germania

1.062.983.425

6,9

13,8

Francia

965.684.465

7,7

12,6

Stati Uniti

601.562.954

9,4

7,8

Regno Unito

503.696.518

-0,8

6,6

Spagna

465.681.742

8,0

6,1

Polonia

239.882.298

17,3

3,1

Paesi Bassi

235.413.451

3,3

3,1

Cina

210.884.694

17,9

2,7

Russia

204.949.573

13,9

2,7

Belgio

176.144.362

9,6

2,3

resto del Mondo

3.008.935.922

6,9

39,2

Totale

7.675.819.404

7,4

100,0

le Merci esportate

Macchinari

2.897.825.323

13,5

37,8

Tessile-abbigliamento

978.115.292

2,0

12,7

Materiali da costruzione in terracotta

808.174.531

1,3

10,5

Metallurgia

590.449.443

14,8

7,7

Apparecchi per uso domestico

229.730.526

5,4

3,0

Prodotti lattiero-caseari

220.329.600

13,2

2,9

Maglieria

180.093.514

-5,4

2,3

Parti e accessori autoveicoli e loro motori

136.524.106

-1,5

1,8

Apparecchiature di cablaggio

116.355.908

10,7

1,5

Gomma-plastica

113.196.910

13,5

1,5

altre merci

1.405.024.251

8,5

18,3

Totale

7.675.819.404

7,4

100,0

Il valore del’export a Reggio Emilia – dati gennaio – settembre

Fonte elaborazione Ufficio Studi Camera commercio Reggio Emilia su dati Istat

“La partecipazione a rassegne internazionali – sottolinea il presidente della Camera di commercio, Stefano Landi – crediamo rappresenti uno dei veicoli primari per consentire alle imprese di presentare prodotti e servizi, e il contributo è tanto più importante per quelle piccole e medie imprese che si affacciano sulla quella scena internazionale dalla quale arriva quasi il 60% del valore aggiunto della nostra provincia”.

La misura agevolativa si concretizza attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto per la partecipazione di imprese della provincia di Reggio Emilia a manifestazioni fieristiche internazionali che si terranno sia in Italia che all’estero in programma per l’anno 2018.

Possono accedere ai benefici le Piccole e Medie Imprese con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Reggio Emilia e i consorzi d’impresa con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Reggio Emilia.

Sono escluse le imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura e nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli.

Le spese ammissibili (sostenute al netto di IVA, di analoghe imposte estere, e di altre imposte e tasse) sono quelle sostenute per la quota di partecipazione e ai servizi supplementari erogati da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane per la partecipazione collettive a fiere all’estero, ovvero spese di locazione e di allestimento degli spazi espositivi; spese relative al trasporto del materiale da allestimento ed espositivi; spese relative al servizio interpretariato e hostess.

Almeno una fattura, corredata da rispettiva rendicontazione di spesa, deve essere relativa alla locazione dell’area espositiva.

Sono ammissibili gli anticipi dovuti esclusivamente alla prenotazione degli spazi espositivi di eventi che si svolgeranno nel periodo 01/01/2018-31/12/2018 e del loro allestimento.

Il contributo è differenziato in base alla forma di partecipazione e alla sede degli eventi.
Per le fiere all’estero organizzate da ICE, il contributo è pari al 50% delle spese ammissibili sino ad un importo massimo di 8.000 euro; per le fiere all’estero con partecipazione individuale il sostegno è pari al 30% delle spese ammissibili sino ad un importo massimo di 6.000 euro, mentre per le fiere internazionali in Italia il contributo è pari al 30% delle spese ammissibili sino ad un importo massimo di 2.000 euro.

E’ consentita una sola domanda, per una sola fiera e l’aiuto non è cumulabile con altri contributi pubblici di qualsiasi natura per le stesse iniziative ed aventi oggetto le stesse spese.

Non può essere oggetto di finanziamento la partecipazione ad una fiera per la quale l’impresa ha già beneficiato del contributo camerale per la partecipazione a 3 edizioni precedenti nel triennio 2015/2017. La percentuale di contribuzione è del 15% nel caso in cui il richiedente abbia già beneficiato per 2 volte nel triennio dei contributi camerali per la medesima fiera (fermo restando tutti gli altri limiti previsti dal bando).

Le domande potranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica all’interno del sistema Webtelemaco di InfoCamere dal 26/02/2018 al 23/03/2018.

L’ammissione a contribuito avverrà sino ad esaurimento dei fondi disponibili.

L’ordine di precedenza nella graduatoria è determinato dai seguenti criteri di priorità:

 1) partecipazione collettiva a fiere all’estero organizzate da ICE – Agenzia;

 2) ordine cronologico di ricezione della pratica telematica attestato dalla data e numero di protocollo assegnato dal sistema WebTelemaco .

La rendicontazione dovrà essere trasmessa entro e non oltre il 30/04/2019.  

Per ulteriori informazioni e per visionare il bando www.re.camcom.gov.it

Matteo Ruozzi