Capolavori alimentari a Piacenza

evento salumi dop piacenza logo
Data2-7-2021
Orario15.30-18.30
DovePalazzo Gotico Piacenza piazza Cavalli

“C’è un Paese dove da sempre si fanno capolavori alimentari”. E’ il titolo dell’evento che il Consorzio Salumi Tipici Piacentini ha organizzato per celebrare il 50esimo anniversario della propria nascita e il 25esimo anniversario dell’assegnazione delle tre DOP piacentine: Coppa Piacentina, Pancetta Piacentina, Salame Piacentino.

Questi traguardi sono il frutto di una millenaria cultura che si è tramandata fino ai giorni nostri per merito dell’impegno di coloro che con il lavoro e intelligente lungimiranza hanno fatto della qualità alimentare una loro ragione di vita.

L’evento sui capolavori alimentari a palazzo Gotico

Proprio di questa missione e dei risultati ottenuti nel corso degli anni si parlerà venerdì 2 luglio 2021 alle 15,30 a palazzo Gotico.

Tanti e illustri gli ospiti.

Da Corrado Calda, attore che racconterà la nascita del consorzio, a Luigi Polizzi, direttore generale del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari. Poi, Paolo De Castro, vicepresidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale dell’Unione Europea, Alessio Mammi, assessore all’Agricoltura dell’Emilia Romagna, Gian Marco Centinaio, sottosegretario del Ministero delle Politiche Agricole Alimentati e Forestali. Condurrà la giornata l’agronomo e divulgatore alimentare Daniele Di Leo.

E’ una tappa che dimostra dove siamo arrivati anche a livello di immagine e promozione. Stiamo lavorando per un progetto che guardi oltre i nostri confini e gli ospiti che saranno presenti all’evento dimostrano quali siano i nostri obiettivi”, commenta il presidente del consorzio Antonio Grossetti – Le prossime sfide? Le basi per andare nei mercati più importanti ci sono già: Usa, Canada, Giappone dove abbiamo già registrato i nostri marchi. In Europa ci siamo già”.

Una scelta lungimirante quella di fondare il Consorzio Salumi Tipici Piacentini, come ricorda il direttore Roberto Belli.

E’ stata una scelta di produttori e Camera di Commercio di cui bisogna riconoscere l’importanza. Un patto con il consumatore dandosi delle regole precise per i prodotti tipici piacentini. Teniamo presente i nostri fondatori hanno costruito disciplinari di produzione che la comunità europea chiederà 25 anni. I fondatori hanno precorso 25 anni, noi piacentini dobbiamo essere orgogliosi”.

Qualche numero

La produzione si attesta a oltre un milione e cinquecento salami prodotti all’anno, quasi 130 mila pancette e oltre 480 mila coppe: il tutto rigorosamente Dop. L’incremento nel giro di un ventennio è stato ragguardevole se si pensa che all’inizio del 2000
si producevano all’anno 222 mila salami, 13 mila pancette e 67 mila coppe. Le esportazioni invece risultano ancora molto limitate e non superano il 5 per cento all’interno dell’Unione Europea, mentre extra Ue da segnalare è un’azienda che esporta in Canada e Stati Uniti, seppure con valori davvero ridotti; il marchio “Piacentino- Piacentina” comunque esiste già in questi due Paesi ed è in corso di registrazione in Giappone.

 

Nel 2021 è nato il Distretto

Il Distretto del Cibo dei Salumi DOP Piacentini è il primo Distretto riconosciuto dalla Regione Emilia-Romagna. E’ l’unico, a livello nazionale, dedicato ai Salumi DOP inserito nell’elenco ufficiale dei Distretti del MIPAAF.
E’ un nuovo strumento nelle mani del Consorzio che “permetterà finalmente di perseguire in modo concreto la costituzione di una filiera produttiva collegata ai salumi DOP tutta piacentina, di  costruire percorsi di filiera condivisi e partecipare anche ad appositi bandi nazionali per finanziare progetti comuni capaci di rafforzare lo sviluppo economico e sociale”.