Parte Arte Fiera. Focus su Pittura e Fotografia

immagine arte fiera


Al via Arte Fiera, l’appuntamento fieristico bolognese, alla 44esima edizione. Diretta, per il secondo anno, da Simone Menegoi. Tante le mostre che animano la città durante l’art week dal 24 al 26 gennaio

Bologna si riprende un posto in prima fila tra le città europee dell’arte contemporanea. O almeno ci prova, con la seconda edizione di Arte Fiera (la 44esima del salone dell’arte) firmata da Simone Menegoi. “L’obiettivo è recuperare un ruolo centrale a livello nazionale e internazionale. L’edizione dello scorso anno si è chiusa con una certa soddisfazione e contiamo che questa nuova edizione vada nella direzione attesa”, incrocia le dita il presidente della Fiera di Bologna presentando la manifestazione in anteprima, a un giorno dall’apertura ufficiale dei cancelli. Un evento che conta sulla presenza di 155 gallerie tra italiane e straniere (erano 141 lo scorso anno), 108 nella Main section e 47 nelle tre sezioni curate e su invito.

Ed è qui che si concentrano le principali novità di Arte Fiera numero 44.

Innanzitutto c’è Pittura XXI, la prima sezione in una fiera, in Italia e all’estero, interamente dedicata alla pittura contemporanea (a cura di Davide Ferri) con 19 gallerie, poi Focus (otto gallerie), una sezione, firmata da Laura Cherubini che prende in esame le ricerche artistiche della prima metà del XX secolo e del secondo Dopoguerra con un taglio differente per ogni anno. Infine, per il secondo anno torna Fotografia e immagini in movimento, uno spazio con 20 gallerie a cura del collettivo Fantom che punta l’obiettivo su alcune delle più recenti ricerche nel campo della fotografia e del video.

Arte Fiera: la main section

Per quanto riguarda la Main section, le gallerie, anche quest’anno sono state invitate a presentare un numero limitato di artisti (fino a un massimo di sei a seconda delle dimensioni dello stand con ‘incentivi’ per chi porta a Bologna un solo artista). Una eccezione alla regola, la possibilità di superare il limite di sei artisti per chi propone un progetto curatoriale dedicato a un gruppo, un movimento o una corrente artistica del XX secolo. “Il desiderio di innovare manifestazione tocca tutti gli ambiti”, conferma Menegoi. Lo scorso anno Arte Fiera ha portato nei padiglioni dell’expo di Bologna 50.000 visitatori. (Vor/ Dire)

Fonte Agenzia DIRE

logo dire
image_pdf