Home > Primo piano > Sostituire la plastica con materiali ecocompatibili in agricoltura: è possibile? L’esperienza di REINWASTE

Sostituire la plastica con materiali ecocompatibili in agricoltura: è possibile? L’esperienza di REINWASTE

Sono diverse le innovazioni per la riduzione dei rifiuti inorganici lungo la filiera alimentare testate nell’ambito del progetto Reinwaste di cui ART-ER è partner.

Su YouTube sono disponibili  una serie di video in cui si raccontano storie di imprese che hanno messo in campo nuove tecnologie ottenendo vantaggi economici e in termini di tempo.  L’esperienza arriva dal progetto REINWASTE. I casi studio sviluppati, in alcuni casi ancora in elaborazione da parte delle imprese e dei centri di ricerca coinvolti, coprono un ambito molto vasto, che va dall’agricoltura all’allevamento all’industria casearia e riguardano tutte le fasi di lavorazione dei prodotti alimentari, dalla coltivazione al packaging.

Il percorso che porta a questi risultati parte nel 2019, quando le imprese hanno partecipato al bando promosso dai partner di Reinwaste per usufruire di un percorso di supporto allo sviluppo di innovazioni.

Le aziende selezionate hanno potuto analizzare, insieme a un Team di esperti, le possibili strategie per limitare la produzione di rifiuti non organici e intercettare soluzioni innovative da integrare ai protocolli di produzione, dalla ri-progettazione di prodotti e processi all’utilizzo di materiali bio-based.

Il servizio si è sviluppato in due fasi: una prima di screening delle esigenze dell’impresa; una seconda di testing che ha prodotto un piano aziendale personalizzato e uno studio di fattibilità relativo all’applicazione delle soluzioni innovative individuate.

Reinwaste in Emilia-Romagna

Per quanto riguarda l’Emilia-Romagna, il focus è stato dell‘industria casearia. Qui, l’analisi ha riguardato la proposta di utilizzare materiali ecocompatibili per lo stoccaggio delle balle di foraggio, che in fase di smaltimento devono essere trattate con cura al fine di evitare il rischio di contaminazioni; lato industria, allo stesso modo, si è cercato di analizzare gli impatti di un alleggerimento del packaging dei prodotti caseari e la sostituzione dei materiali con alternative compostabili, anche considerando che il packaging di un prodotto alimentare deve comunque garantire inalterate le proprietà del prodotto e la relativa shelf life.

e in altri Paesi

Le azioni pilota sviluppate in Andalusia (paese partner del progetto), hanno riguardato l’orticoltura, lato agricolo – materiali largamente diffusi come la rafia per la coltivazione delle piante di pomodoro e teli per la pacciamatura, vengono sostituiti progressivamente con materiali compostabili, eliminando in questo modo il problema dello smaltimento –  e lato industriale, sperimentando nuovi materiali e design per il packaging dei prodotti.

Il settore preso in esame in Provenza è stato l’allevamento e l’industria della macellazione e lavorazione carni. Qui, vista la difficoltà di sostituire  la plastica con materiali alternativi, una possibile soluzione è stata avviata  nell’organizzazione dello stoccaggio e smaltimento dei rifiuti, attraverso il tracciamento e azioni di comunicazione e sensibilizzazione dei produttori.

I temi posti all’attenzione dei partecipanti sono stati diversi: da una parte l’esigenza di un’informazione corretta e la necessità di sensibilizzare i produttori, prima di tutto i più piccoli, spesso tagliati fuori dai processi di innovazione, ma anche le grandi realtà produttive. Per tutti, la necessità di operare una transizione verso la sostenibilità, si incontra con  l’adeguamento normativo sia a livello di singoli paesi sia di Unione Europea e con la necessità di innovare garantendo qualità e rispetto dei lavoratori e dei consumatori.

I progetti europei sono spesso occasioni di confronto tra realtà diverse e di sperimentazione, da cui si può certamente imparare. Reinwaste dimostra che un approccio di innovazione aperta in cui le imprese collaborano, dialogando con il sistema della ricerca industriale grazie a iniziative di scambio e condivisione, è fondamentale per avviare la transizione verso un sistema produttivo sostenibile. 

Reinwaste è un progetto cofinanziato dai Fondi Europei per lo sviluppo regionale. Per approfondimenti sul progetto vai al sito Reinwaste

 

image_pdf