Romagna: lingue straniere al servizio dell’internazionalizzazione

Nuova edizione di “Language Toolkit”, il progetto che mette in contatto il mondo del lavoro con quello universitario per lo sviluppo delle imprese e l’inserimento professionale degli studenti. Progetto realizzato da Camera di commercio della Romagna e Dipartimento di Interpretazione e Traduzione del Campus di Forlì

Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini e Dipartimento di Interpretazione e Traduzione del Campus Forlì (DIT) hanno attivato la quinta edizione del progetto “LANGUAGE TOOLKIT: le lingue straniere al servizio dell’internazionalizzazione d’impresa”.

Una vera “cassetta degli attrezzi” che offre a imprese e studenti strumenti di collegamento mirati a raggiungere scambi di competenze e ad accrescere le proprie potenzialità.

Giovani laureandi magistrali, affiancati dai docenti, dedicano la propria tesi di Laurea alla traduzione di materiale promozionale-commerciale con possibilità di revisione del testo in italiano (brochure illustrative, corrispondenza commerciale, siti web) e tecnico (manuali tecnici, libretti di istruzione) delle aziende partecipanti al progetto.

Per andare incontro alle esigenze delle imprese, qualora il numero delle richieste sia maggiore rispetto al numero degli studenti laureandi, verranno attivati dei tirocini curriculari di 100 ore, denominati “tirocini mirati”.

Le lingue di lavoro sono inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo e slovacco; le traduzioni potranno essere realizzate da e verso la lingua straniera. Ogni impresa potrà richiedere una sola lingua di lavoro. Il progetto prevede inoltre un colloquio finale di valutazione tra azienda e tirocinante-laureato.

Il progetto, inteso come traduzione dei testi concordati per il lavoro di tesi, è gratuito.

Per aderire imprese e studenti devono compilare la manifestazione di interesse disponibile sul sito camerale (www.romagna.camcom.gov.it) e inviarla, entro il 13 aprile 2018, agli indirizzi e con le modalità indicate.

In tutte le precedenti edizioni del progetto i risultati sono stati ottimi e, in particolare, nell’edizione 2017 sono state realizzate 11 tesi e effettuati 8 tirocini curriculari e i giudizi espressi da imprese e studenti sono stati di piena soddisfazione.

Giulia Bubbolini, responsabile Progetti istituzionali ed europei di CISE (Centro per l’Innovazione e lo Sviluppo Economico), una delle realtà imprenditoriali che hanno aderito alla precedente edizione, dichiara: “Le attività di traduzione del Language Toolkit sono state utilizzate per un progetto Europeo sull’Innovazione responsabile. In un recente meeting hanno beneficiato del lavoro di traduzione oltre 30 persone da 8 regioni europee e molte di più ne beneficeranno in futuro (saranno coinvolte oltre 350 imprese). La tesista a noi assegnata ha dimostrato una padronanza della lingua straniera, ma anche autonomia nella gestione del lavoro, capacità di inserirsi in un contesto più ampio di attività, relazioni ed opportunità. Valutazione positiva su tutta la linea per Language Toolkit!”

La laureata Elisabetta Giamporcaro, tesista della IV edizione del progetto, si rivolge ai futuri laureandi del DIT per consigliare loro questa esperienza: “Se desiderate cimentarvi in un progetto che vi dia una concreta opportunità di mettere alla prova le competenze acquisite in ambito accademico, ma soprattutto di crescere a livello professionale e personale, il progetto Language Toolkit è l’iniziativa ideale per raggiungere il vostro obiettivo. È senza dubbio una sfida impegnativa, ma, proprio in quanto tale, da grandi soddisfazioni. La mia esperienza, infatti, oltre che utile da un punto di vista strettamente legato alla traduzione e dunque alla professione che desidero intraprendere, è stata preziosa tanto per acquisire consapevolezza delle soft skills già in mio possesso, quanto per apprenderne e sperimentarne di nuove in una realtà professionale a tutti gli effetti”.

L’iniziativa, avviata nel 2014, si inserisce nel quadro di attività del “Protocollo d’Intesa a sostegno dell’Inserimento Professionale degli Studenti e dei Laureati”, siglato tra la Camera di Commercio di Forlì-Cesena e i Campus di Forlì e di Cesena dell’Università degli Studi di Bologna.

Per ulteriori informazioni: www.romagna.camcom.gov.it

Ele.Zac.