Unimore Orienta torna a ModenaFiere

Il tradizionale appuntamento organizzato per presentare agli studenti che si avviano a terminare gli studi superiori le opportunità formative e i servizi messi in campo dall’Ateneo di Modena e Reggio Emilia torna, per l’undicesima edizione, all’interno dei padiglioni di ModenaFiere. La manifestazione, a partecipazione gratuita, è in programma venerdì 9 marzo.

Sono oltre 5.000 i maturandi attesi a questo evento (il 20 per cento proveniente da province diverse da quelle di Modena e Reggio Emilia) che vede il coinvolgimento di docenti, ricercatori e personale di tutti i dipartimenti di Unimore, dei servizi dell’ateneo e delle associazioni studentesche.

Visto il grande successo in termini di affluenza dello scorso anno – commenta il Rettore Unimore, Angelo Andrisano (nella foto)– ‘Unimore Orienta’ torna a ModenaFiere occupando un’area ancora più estesa, per garantire agli studenti che parteciperanno un livello di accoglienza sempre più alto e la possibilità di conoscere in modo dettagliato l’ampia proposta formativa e i servizi del nostro Ateneo. L’obiettivo è come sempre quello di dare ai nostri futuri iscritti il panorama delle competenze e dell’offerta formativa che troveranno in Unimore. Tra le novità previste con l’avvio dell’Anno Accademico 2018/19 voglio ricordare l’attivazione di un corso di laurea triennale in Ingegneria Informatica con sede a Mantova e, nell’ambito delle lauree professionalizzanti, il corso triennale con sede a Reggio Emilia in ‘Ingegneria per l’Industria Intelligente’, che preparerà laureati orientati alle applicazioni nel campo della meccatronica e dei sistemi industriali intelligenti”.

L’obiettivo di “Unimore Orienta” è quello di fornire informazioni sul sistema universitario per permettere alle future matricole di compiere una scelta consapevole, fondamentale premessa per una buona riuscita negli studi. È significativo in questo senso il dato del Rapporto 2017 del Consorzio AlmaLaurea secondo il quale il 65 per cento dei laureati dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia conclude gli studi universitari in corso (65% tra i triennali e il 66% tra i magistrali biennali) mentre il dato medio regionale si ferma al 60 per cento.

La manifestazione, che aprirà le porte dalle ore 8.30 alle 16, sarà articolata in tre aree tematiche che lo studente troverà nei padiglioni A e C di ModenaFiere: area espositiva (pad. A), con 13 stand di Dipartimenti e Facoltà e 2 di servizi agli studenti, dove docenti, ricercatori, personale e studenti Unimore saranno a disposizione dei visitatori; area presentazioni, con 6 aule molto più ampie dello scorso anno (due da 600 posti, due da 400 e due da 300) dove si ripeteranno nell’arco della giornata le presentazioni dei corsi di studio a cura di docenti, ricercatori e coordinatori didattici. Verranno fornite anche informazioni sulle modalità di accesso ai corsi, sui centri di supporto alla didattica e sulle opportunità di studio all’estero; area ricerca e cultura (pad.C), con 30 corner per la presentazione di progetti di ricerca Unimore e di enti e istituzioni del territorio, partner dell’Ateneo.

Oltre alle strutture dipartimentali ci saranno il Centro Linguistico di Ateneo (CLA), quello sportivo (CUS MoRe), il Sistema Bibliotecario di Ateneo, Radio Rumore, la radio di Ateneo, il Coro Unimore, le Associazioni studentesche assieme agli stand dei due Comuni di Modena e Reggio Emilia, al Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea, alla Fondazione San Carlo ed all’Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori (Er.Go).

Anche quest’anno Unimore offrirà un servizio di trasporto alle scuole fuori città delle due province di Modena e Reggio Emilia. Verranno utilizzati 49 pullman, per rispondere alle richieste di una ventina di istituti e permettere il trasporto di circa 2400 studenti.