Home > Focus > Imprese straniere: c’è crescita, ma più lenta

Imprese straniere: c’è crescita, ma più lenta

operaio lavora con un macchinario

Sono diventate 46.750 le imprese straniere, con un aumento del 2,5 per cento in un anno (+1.131 unità), in linea con il dato nazionale. Il trend riflette anche la lieve flessione della popolazione straniera residente in regione. Si affievolisce l’aumento delle ditte individuali (+578 unità), mentre la normativa favorevole alle società a responsabilità limitata semplificata continua a fare volare le società di capitale (+14,4 per cento). Trainano i servizi (+914 imprese, +3,9 per cento), in particolare commercio (+223), alloggio e ristorazione (+193), Forte l’aumento per altri servizi (+8,6 per cento), alla persona e di riparazione.

Decelera la crescita della base imprenditoriale estera regionale, con un ritmo analogo a quello nazionale. Al 30 settembre le imprese attive straniere salgono a quota 46.750 (l’11,5 per cento del totale) con un aumento annuale di 1.131 unità, (pari al +2,5 per cento). A livello nazionale la crescita delle imprese straniere risulta analoga (+2,5 per cento), e porta oltre quota 524 mila, pari al 10,2 per cento del totale. Questi sono i dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio elaborati da Unioncamere Emilia-Romagna. La tendenza riflette anche la lieve flessione della popolazione straniera residente in regione (al primo gennaio 2017 pari a 529.337 persone, -0,8 per cento) per il secondo anno consecutivo, mentre gli stranieri residenti in Italia aumentano lievemente (+0,4 per cento). Le imprese straniere diminuiscono solo in Sicilia, Sardegna e Umbria. L’incremento è più rapido in Campania (+6,3 per cento). L’Emilia-Romagna è ottava per il dato di crescita che risulta superiore in Lombardia (+3,5, per cento) e più contenuto in Veneto (1,9 per cento).

Settori di attività economica. La tendenza domina in tutti i macro settori di attività economica. La crescita nei servizi (+914 imprese, +3,9 per cento), traina quella complessiva e origina soprattutto dall’aumento delle imprese del commercio (+223 unità, +1,9 per cento), dei servizi di alloggio e ristorazione (+193 unità, +4,6 per cento) e degli altri servizi (+146 unità, 8,6 per cento), per la persona e di riparazione. Accelera l’aumento della base imprenditoriale estera dell’industria (+2,9 per cento, +140 unità), mentre si accentua la flessione delle altre. Le imprese straniere nelle costruzioni crescono solo lievemente (+0,3 per cento, 43 unità).

La forma giuridica. Performance delle ditte individuali (+578 unità, +1,5 per cento), pari l’82,3 per cento delle imprese straniere, nonostante gli effetti della crisi passata e l’evoluzione demografica. Rapido l’aumento delle società di capitale (+538 unità, +14,4 per cento), sostenuto dall’attrattività della normativa delle società a responsabilità limitata semplificata che ha contribuito però alla lieve riduzione delle società di persone (-0,2 per cento). L’aumento di cooperative e consorzi è invece più contenuto (+5,1 per cento).

Imprese attive straniere in Emilia-Romagna, tasso di variazione per forma giuridica e macro settore di attività. 30 settembre 2017

Imprese attive straniere in Emilia-Romagna

(1) Tasso di variazione percentuale tendenziale (sullo stesso periodo dell’anno precedente).
Elaborazioni Unioncamere Emilia-Romagna su dati InfoCamere Movimprese.

Appendice statistica

Numero delle imprese straniere e tasso di variazione tendenziale delle imprese straniere e del totale delle imprese. Emilia-Romagna

Numero delle imprese straniere e tasso di variazione tendenziale delle imprese straniere e del totale delle imprese

Elaborazioni Unioncamere Emilia-Romagna su dati InfoCamere Movimprese

Serie storica della differenza tendenziale (sullo stesso trimestre dell’anno precedente) delle imprese attive straniere per forma giuridica delle imprese

Serie storica della differenza tendenziale (sullo stesso trimestre dell’anno precedente) delle imprese attive straniere per forma giuridica delle imprese

Elaborazioni Unioncamere Emilia-Romagna su dati InfoCamere Movimprese.

Serie storica della differenza tendenziale (sullo stesso trimestre dell’anno precedente) delle imprese attive straniere per settore di attività delle imprese.

Serie storica della differenza tendenziale (sullo stesso trimestre dell’anno precedente) delle imprese attive straniere per settore di attività delle imprese

Elaborazioni Unioncamere Emilia-Romagna su dati InfoCamere Movimprese.


Redazione Econerre

Econerre è una rivista di attualità e analisi economica dedicata all’Emilia-Romagna che offre un panorama completo e aggiornato dell’economia emiliano-romagnola, esperienze aziendali, scenari evolutivi, settori produttivi, internet, innovazione, ricerca, internazionalizzazione, POR FESR Emilia-Romagna 2014-2020. attività della Regione Emilia-Romagna e delle Camere di commercio. La pubblicazione on line propone approfondimenti, studi e indagini dell’Ufficio Studi di Unioncamere Emilia-Romagna come l’indagine congiunturale trimestrale, export, agro-alimentare, turismo.