Ptav, Piacenza e il suo futuro Focus sul sistema produttivo

piacenza centro
Data15-03-2022
Orario10-12.30
DoveProvincia di Piacenza corso Garibaldi 50
Riparte il percorso del Piano Territoriale di Area vasta, detto più brevemente Ptav. Una riflessione sul futuro che la provincia insegue. E infatti l’ incontro si intitola “Piacenza e il suo futuro Competitività e sostenibilità del sistema produttivo: scenario attuale e prospettive”.

Una riflessione sul futuro che la provincia insegue. E infatti l’ incontro si intitola “Piacenza e il suo futuro Competitività e sostenibilità del sistema produttivo: scenario attuale e prospettive“.

Martedì 15 marzo nella sala consiliare Verdi di corso Garibaldi 50 si inizia con l’introduzione e i soaliti della sindaca Patrizia Barbieri, nonché presidente della Provincia alle 9.30 e si prosegue con la relazione di Fatima Alagna (Politecnica, una società fra le più significative di progettazione integrata su architettura, ingegneria e urbanistica) che interverrà su “Sistema produttivo, territorio e infrastrutture”. Alle 10 Vittorio Silva, direttore generale della Provincia interviene invece su “Sistema produttivo e consumo di suolo: tendenze e prospettive” riferito alla Provincia di Piacenza. Segue l’ intervento alle 10.20 di Guido Caselli (Unioncamere Emilia-Romagna) che parlerà su “Piacenza tra il non più e il non ancora”.

Alle 10.50 sono previste testimonianze ed interventi di alcuni portatori di interesse del territorio.

La tavola rotonda coordinata da Michele Rancati, vicedirettore di Telelibertà vede le presenze di Enrico Ciciotti, Università Cattolica di Piacenza, Andrea Bardi, Fondazione Itl, Filippo Cella, Commissario Camera di Commercio di Piacenza e Marco Marcatili di Nomisma.

Sul piano di area vasta si sono già tenuti incontri e confronti, nel dicembre scoro e ancor prima nella scorsa estate, coinvolgendo sindaci e categorie economice. Ora si è nella fase degli incontri tematici per entrare nel vivo dei vari filoni che del futuro strumento strumento di pianificazione previsto dalla legge regionale 24 del 2017.Per esempio è stato affrontato il tema demografico, ora tocca al sistema produttivo. Focus anche sulla sostenibilità ambientale.

Si cercano voci e testimonianze anche da interlocutori nazionali che possano mettere in campo uno sguardo allargato sulla nostra provincia.

Oltre ai contenuti programmatici di area vasta, il Piano fornirà i riferimenti essenziali per la formazione dei nuovi strumenti urbanistici comunali (i Pug, Piani urbanistici generali), ponendosi in sostituzione del Ptcp, che sta invece per Piano territoriale di coordinamento provinciale.

Allo stesso tempo, il Piano di area vasta si farà carico di attuare gli indirizzi di più ampio riferimento territoriale, quali ad esempio l’ Agenda 2030 assunta dall’ Onu e diventata un riferimento generalmente accettato in tema di sostenibilità dello sviluppo._ red.cro.

Tra i temi in campo anche il consumo progressivo di suolo Tavola rotonda finale con Ciciotti, Bardi, Cella e Mercatili Una messe di dati che accoglie le linee di Agenda 2030 La competitività come valore sul quale puntare.

La partecipazione è aperta al pubblico.