La trasmissione del patrimonio dell’imprenditore

Camera di commercio della Romagna Facciata Palazzo Serughi a Forlì
Data14-11-2019
Orario9.30-13.30
DoveCamera di commercio della Romagna sede di Forlì Corso della Repubblica 5

Seminario a Forlì sul tema della trasmissione patrimonio dell’imprenditore

Interessante appuntamento organizzato dalla Camera di commercio della Romagna.

Giovedì 14 novembre (dalle ore 9.30 alle 13.30), nella sede di Forlì (sala Leonida Bonavita) corso della Repubblica, 5 è in programma un seminario tecnico sul tema “La protezione e la trasmissione del patrimonio dell’imprenditore: strumenti e soluzioni pratiche”. Il modulo formativo è diretto ad approfondire, in ottica civilistica e tributaria, gli strumenti connessi con la protezione e trasmissione del patrimonio nell’ambito del passaggio generazionale dell’azienda a base familiare.

Questi i temi affrontati dai relatori avvocati Enzo e Lorenzo Bacciardi (Studio Legale Bacciardi and Partners) e Niccolò Di Bella, dottore commercialista e amministratore delegato di NEST SRL: strumenti societari per pianificare e facilitare il passaggio generazionale delle imprese a base familiare, strumenti civilistici per pianificare e facilitare il passaggio generazionale.

Per informazioni: Camera di Commercio della Romagna – Ufficio Estero Stefania Evangelisti: e-mail: esterofc@romagna.camcom.it tel. 0543 713475

Presentazione

Le aziende familiari italiane rappresentano prevalentemente un modello imprenditoriale di successo. Originariamente sono stati proprio i legami familiari a renderle altamente competitive.
Nel tempo, tuttavia, queste realtà vengono chiamate ad affrontare dinamiche complesse che coinvolgono proprio quel rapporto fra impresa e famiglia e che creano un forte fattore di rischio.
In particolare, la protezione e la trasmissione del patrimonio alle generazioni successive costituisce una sfida cruciale nel ciclo vitale di un’azienda familiare, che richiede di essere programmato e pianificato per tempo.
E’ noto che tutte le analisi condotte sulle piccole e medie imprese italiane a base familiare evidenziano che la maggior parte di queste realtà imprenditoriali sta affrontando – o dovrà affrontare a breve – il passaggio generazionale, nell’ottica di proteggere e trasmettere i patrimoni e dare continuità alle imprese.
Purtroppo vi è la tendenza a rimandare nel tempo questo problema, ma ciò comporta non solo il rischio di aumentarne le difficoltà, bensì di compromettere la trasmissione stessa dei patrimoni oltreché la continuità delle imprese.
Di contro, la legislazione e la prassi in materia mettono oggi a disposizione una pluralità di soluzioni e trattamenti efficaci e coniugabili secondo specifiche esigenze e modalità.
Tali strumenti, se tempestivamente e opportunamente utilizzati, permettono di assicurare e ottimizzare il passaggio generazionale, oltreché di preparare e formare coloro che subentreranno nella proprietà dei patrimoni e nella gestione delle imprese.
Il modulo formativo si pone l’obiettivo di approfondire, in ottica civilistica e tributaria, gli strumenti connessi con la protezione e trasmissione del patrimonio nell’ambito del passaggio generazionale dell’azienda a base familiare.

PROGRAMMA
1 INTRODUZIONE: LE AZIENDE FAMILIARI TRA PASSAGGIOINTRODUZIONE: LE AZIENDE FAMILIARI TRA PASSAGGIO GENERAZIONALE E FUTURO CONTESTO COMPETITIVO
2 STRUMENTI SOCIETARI PER PIANIFICARE E FACILITARE IL PASSAGGIO GENERAZIONALE DELLE IMPRESE A BASE FAMILIARE
2.1. Conferimenti societari e Holding di famiglia nella successione generazionale;
2.2. Diritti particolari del socio, partecipazioni dotate di particolari diritti patrimoniali e amministrativi, usufrutto e patti parasociali nella successione generazionale;
2.3. I modelli di governance nelle società familiari;
2.4. La circolazione delle partecipazioni societarie e le relative clausole nella successione generazionale.
3 GLI STRUMENTI CIVILISTICI PER PIANIFICARE E FACILITARE IL PASSAGGIO GENERAZIONALE
3.1. Contesto fiscale di riferimento
3.2. Patto di famiglia:
a. Descrizione dello strumento;
b. Soggetti coinvolti;
c. Opportunità e criticità;
d. Aspetti fiscali;
3.3. Il Trust familiare:
a. Introduzione al Trust;
b. Caratteristiche del Trust familiare;
c. Il Trust Holding;
d. Aspetti fiscali.
RELATORI

Avv. Enzo Bacciardi, senior partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in diritto del commercio internazionale e contenzioso internazionale, giudiziale e arbitrale;
• Avv. Lorenzo Bacciardi, LL.M., managing partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in operazioni straordinarie, M&A, passaggi generazionali e fiscalità d’impresa;
• Dott. Niccolò Di Bella, dottore commercialista e amministratore delegato di NEST SRL, società di consulenza specializzata in tutela di patrimoni, passaggi generazionali e pianificazione successoria.