Focus sul grano con il talk show di Agrilinea

Data30-7-2019
Orario20.30
DoveCasa Spadoni a Faenza via Granarolo 99

Martedì 30 luglio a Casa Spadoni a Faenza Un Focus sul grano con il talk show di Agrilinea 

‘Grano italiano. Dare valore alle filiere italiane dalle scelte varietali al rapporto con il grano’ .

L’ iniziativa è realizzata in collaborazione con Apimai Ravenna Conase, Quaderno di Campagna, Semìa, e ha il patrocinio della Regione Emilia-Romagna.

A confronto sono chiamati i principali attori della filiera cerealicola: ricercatori, agricoltori, contoterzisti, industria di trasformazione, distributori, fornai, pastai.

Saranno presentate alcune filiere di successo che valorizzano i territori, dalle sementi alla farina.

Gli argomenti trattati sono: pasta italiana al 100 per cento; accordi per certificare la filiera italiana; perché si utilizza il grano straniero in Italia; come viene controllato e analizzato il prodotto, dalla mietitura alla consegna; quali sono le maggiori problematiche del grano e della pasta, tracciabilità dell’ origine e della materia prima; disegni di legge; accordi con le maggiori realtà industriali; glifosato l’ opinione pubblica è preoccupata e vuole chiarezza : il 13 per cento dei prodotti alimentari testati in Europa contiene glifosato, in quantità ampiamente al di sotto dei limiti fissati dall’ Ue; lo scorso febbraio è entrato in vigore il decreto che prevede nuove etichette per la pasta, paese di coltivazione del grano e paese dove è stato macinato, in modo da offrire al consumatore un’ indicazione semplice e diretta; etichetta di origine obbligatoria; un pacco di pasta su tre è fatto con grano straniero senza indicazione in etichetta; come si muove la bilancia dell’ import-export della pasta in Italia e all’ estero; logistica dalla raccolta ai porti e ai centri di stoccaggio.

Ampio e qualificato il parterre degli interventi:

Augusto Verlicchi, esperto cerealicolo; Franco Manzato, sottosegretario Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo (in attesa di conferma); Luigi Cattivelli, direttore Crea Genomica; Cosimo De Sortis, presidente Italmopa; Mauro Tonello, presidente SIS-Società Italiana Sementi; Fabio Fuselli, CGS Sementi/Semìa; Giovanni Laffi, direttore Conase; Leonardo Spadoni, Molino Spadoni; Giovanni Dinelli, Dipartimento di Scienze agrarie dell’ Università di Bologna; Valtiero Mazzotti, direttore generale Agricoltura, caccia e pesca Regione Emilia-Romagna; Rodolfo Santilocchi, Dipartimento di Scienze Ambientali e delle Produzioni Vegetali Università Politecnica delle Marche; Daniele Govi, Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera Regione Emilia-Romagna; Patrizia Marcellini, coordinatrice Settore Grandi Colture e Servizi per Alleanza Cooperative Agroalimentari; Stefano Francia, vice presidente Cia Emilia Romagna; Giovanni Ballotta, Confagricoltura Emilia Romagna; Massimo Masetti, direttore Consorzio Agrario Ravenna; Aride Poletti, Collegio dei Periti agrari e laureati di Forlì-Cesena; Gabriele Andrini, tecnico cerealicolo; Roberto Tamburini, presidente Apimai Ravenna; Ivano Valmori, Quaderno di Campagna; Primo Bagioni, imprenditore agricolo; Gian Luca Bagnara, economista agroalimentare; Alberto Benatti, precision farming sales manager New Holland Agriculture; Marco Miserocchi, country manager agriculture TopCon Agricolture; Andrea Gherpelli, agricoltore custode di antiche varietà; Roberta Centonze, agronoma e consulente indipendente. Collegamento telefonico con Alessandra Pesce, sottosegretaria al Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo.

La trasmissione, condotta da Sauro Angelini, andrà in streaming video su www.geomultimedia.it/live. Agrilinea viene diffusa sui network di emittenti televisive interregionali e un selezionato numero di emittenti satellitari, collegata anche a vari portali online specializzati in agricoltura.