“Expertise Road: quali competenze per l’industria 2021”

Data18-10-2018
Orario10-13
Pressosede Confindustria Emilia-Romagna via Barberia 113 Bologna

Confindustria Emilia-Romagna, Federmanager Emilia-Romagna e Fondirigenti, incontro sul tema  “Expertise road. Alte competenze Industria 2021”  Bologna (Confindustria Emilia-Romagna via Barberia 13)

Giovedì 18 ottobre  dalle ore 10 a Bologna in via Barberia 13, sede di Confindustria Emilia-Romagna.

Sarà presentata un’innovativa indagine che ha delineato quali siano i fabbisogni professionali emergenti delle imprese emiliano-romagnole, derivanti dai trend e i cambiamenti ad alto impatto sul mondo del lavoro.

Quali sono i trend e i cambiamenti ad alto impatto sul mondo del lavoro? Quali i nuovi fabbisogni professionali delle imprese? Come sviluppare relazioni più efficaci tra le aziende e il sistema della scuola e della formazione? Quali caratteristiche devono avere i percorsi di alta formazione per cogliere le sfide dell’innovazione?
Confindustria Emilia-Romagna e Federmanager Emilia-Romagna hanno voluto dare una risposta a queste domande con il progetto “Expertise Road”, realizzato con il finanziamento di Fondirigenti.

L’analisi  ha coinvolto un centinaio di addetti ai lavori, imprenditori e manager di aziende dei principali settori produttivi dell’Emilia-Romagna:  meccatronica, motoristica, packaging, automazione, alimentare, ceramica, biomedicale, energia/ambiente, logistica e servizi.

Il Piano ha avuto l’obiettivo di far emergere i nuovi fabbisogni delle aziende emiliano-romagnole, con particolare riguardo ad Industria 4.0, nell’ottica di contribuire ad aggiornare i contenuti dei profili professionali più richiesti e innovare i programmi della formazione tecnica e manageriale.
Circa 100 imprese di alcuni tra i principali comparti produttivi dell’Emilia-Romagna − meccatronica, motoristica, packaging, automazione, alimentare, ceramica, biomedicale, energia/ambiente, logistica e servizi − hanno partecipato a focus group settoriali in tutto il territorio regionale. Manager delle risorse umane e delle aree tecniche delle imprese e rappresentanti di Istituti Tecnici, Fondazioni ITS e centri di formazione si sono confrontati sulle possibili soluzioni operative per allineare domanda e offerta dal punto di vista qualitativo e quantitativo.
È stata realizzata un’analisi internazionale che ha comparato la formazione tecnica in Italia con la formazione terziaria in Germania, in particolare le esperienze di Fachhochschule, e alcune best practices in Svezia, Francia e Canada.
Hanno partecipano ai lavori la Business School Federmanager Academy e i centri di formazione Fondazione Aldini Valeriani di Bologna, Nuova Didactica di Modena, Assoform Romagna e Il Sestante Romagna, Forpin di Piacenza, Cisita Parma, Centoform di Cento (Ferrara) e il CIS di Reggio Emilia, in qualità di capofila. L’iniziativa si è svolta con il supporto di Confindustria Ceramica.

Expertise road. Alte competenze Industria 2021.PROGRAMMA

Partecipano C.Beldì vicepresidente Confindustria Emilia-Romagna, E.Grossi consigliere nazionale Federmanager, C.Poledrini presidente Fondirigenti, D.Bandera Nomesis;

11.30- Tavola rotonda “Formazione e professionalita’ tecniche per le imprese dell’Emilia-Romagna”. Partecipano E.Guidi dirigente scolastico istituto Nobili Reggio Emilia, F.Mosconi Universita’ Parma, G.Savorani presidente Confindustria Ceramica, D.Stefanelli coordinatore comitato Innovazione Confindustria Forli’-Cesena, D.Vacchi direttore Its maker;

12.45- Conclusioni di Morena Diazzi direttore generale Direzione economia della conoscenza Regione.