A Illuminotronica, eccellenze in mostra

Data29-11-2018
Orario
DoveBologna fiera

Illuminotronica a Bologna Fiere dal 29 novembre al 1 dicembre

La fiera internazionale di riferimento Illuminotronica per il mercato delle nuove tecnologie IoT (Internet of thing) applicati ai settori smart home, smart building e smart city arriva per la prima volta a Bologna il. In un mondo in continua evoluzione, caratterizzato dalla Digital Transformation, c’ è sempre più bisogno di spazi destinati a ricerca, innovazione, sperimentazione per la creatività, scambio tra professionisti, imprese e startup.  

In un mondo in continua evoluzione, caratterizzato dalla Digital Transformation, c’ è sempre più bisogno di spazi destinati a ricerca, innovazione, sperimentazione per la creatività, scambio tra professionisti, imprese e startup.

In Emilia-Romagna, in particolare a Bologna, l’ innovazione è di casa.

Lo testimoniano i progetti selezionati da ASSODEL, Associazione Distretti Elettronica Italia, proposte centrali a ILLUMINOTRONICA, che apre battenti domani giovedì 29 novembre. La città di Bologna partecipa attivamente con il contributo di storiche eccellenze del territorio, come HERA, e giovani realtà dinamiche, come JUMP Facility per promuovere un servizio volto al risparmio energetico, al raggiungimento dell’ eccellenza e del benessere aziendale.

ILLUMINOTRONICA mette in sinergia i professionisti della filiera e riunisce attorno ad uno stesso tavolo integratori, progettisti, installatori, produttori di software e hardware. L’ obiettivo è costruire un nuovo modello di business per lo smart building, la leva e propulsore di un nuovo mercato. La manifestazione vuole portare in concreto un’ opportunità di lavoro alle aziende e ai professionisti della filiera”.

Con i progetti avviati da HERA, prima multiutility emiliano-romagnola, si metterà a fuoco il concetto di “Città intelligente” e di “Circular Smart City” con alcuni casi concreti. In particolare sono due i progetti virtuosi: a Castel Bolognese l’ installazione di un cassonetto intelligente in grado di leggere i rifiuti conferiti annesso a un totem urbano che permette di svolgere videosorveglianza, oltre a garantire connettività wi-fi e a monitorare la qualità atmosferica e acustica. a S. Agata Bolognese, la realizzazione di uno dei più grandi impianti dedicati alla produzione di biocombustibili. Inoltre in tema di mobilità sostenibile è stato siglato un accordo con la Regione Emilia Romagna per installare ulteriori colonnine di ricarica, aumentando il numero di infrastrutture dedicate alle auto elettriche. ILLUMINOTRONICA, la fiera della digital trasformation sarà una palestra per le giovani generazioni, dove sviluppare e testare idee. In particolare Assodel Foundation (il network di specialisti, aziende e università creato da Assodel) in collaborazione con Aster innovazione attiva ha selezionato due realtà bolognesi, tra le più innovative a livello nazionale, in ambito domotica, eHealth e, più in generale, Internet of Things. Eccole: Jarvis by Ioota conosciuto anche come “maggiordomo virtuale”. Una piattaforma basata sull’ intelligenza artificiale che garantisce sicurezza ed efficienza a portata di click: con una sola applicazione da mobile consente di monitorare, controllare e automatizzare prodotti e funzioni diversi, senza preoccuparsi di dove ci si trovi. Hooro: è la soluzione smart che raccoglie dati importanti sul comportamento dei consumatori nel negozio fisico come avviene nello shop on line. Una piattaforma che attraverso algoritmi, costruisce modelli personalizzati per migliorare l’ esperienza d’ acquisto da parte del consumatore.

L’ obiettivo per il retailer del futuro sarà quello di raccogliere, integrare e analizzare dati come: la permanenza del consumatore sul punto vendita, lo storico dei suoi acquisti.

Ecco i talk che nell’ ambito della fiera valorizzeranno tutta l’ innovazione bolognese.

Per maggiori info consultare il sito illuminotronica.it