TTG Travel Experience: la direzione del turismo

IEG RIMINI FIERA - TTG SIA SUN

I dati della 55° edizione di TTG Travel Experience a Rimini: 1,3 miliardi di persone che hanno viaggiato all’estero nel 2017 con un ulteriore 6% di crescita nel primo semestre 2018. In aumento sia la spesa dei viaggiatori stranieri in Italia (39 miliardi di euro nel 2017, +7,7% rispetto al 2016) che la spesa turistica degli italiani in altri Paesi (oltre 24 miliardi in un anno). Sono 150 le destinazioni presenti. Buyers da 90 Paesi.

di Sabrina Campanella

Attraverso oltre 300 eventi in tre giorni, secondo quanto emerso durante la kermesse riminese TTG Travel Experience pare non ci siano dubbi sul futuro: il mercato del travel viaggerà sempre più sul digitale. Il comparto vale già attualmente, a livello globale, 14,2 miliardi, con una crescita dell’8% rispetto al 2017.

In Italia rappresenta il 24% del comparto travel (58,3 miliardi di euro il valore complessivo).

dirigente Google
Furio Gianforme di Google

Il mercato turistico digitale è il futuro

Dati economici tutt’altro che trascurabili, e già destinati a lievitare ulteriormente. Il suggerimento che arriva allora alle imprese del settore da parte dei grandi digital guru (Google, Booking e Expedia) intervenuti a Rimini è quello d’investire sempre più sulle tecnologie digitali, intelligenza artificiale inclusa. L’obiettivo? Essere pronti non solo a dare la risposta giusta al momento giusto, ma ad anticipare le esigenze del cliente, sempre più curioso, esigente e impaziente “Il mobile ha cambiato enormemente il mercato, una rivoluzione che non accenna ad arrestarsi” ha dichiarato a TTG Travel Experience, Furio Gianforme top manager di Google.

Gli ha fatto eco Walter Lo Faro di Expedia  “La tastiera è destinata a scomparire, presto si parlerà con i vari device. L’importante è arrivarci preparati”.

I virtuosi del digital: al TGG assegnati gli Oscar italiani

L’Italia come destimazione di viaggio è sempre più amata dai turisti, con un sentiment positivo in crescita pari all’86,4% (+2,5 % rispetto al 2017): i tedeschi si confermano i primi recensori e il primo mercato di provenienza estera, le coppie sono la prima tipologia di viaggiatori nel nostro Paese e anche i più soddisfatti (84,7 % di gradimento). E proprio dall’analisi della reputazione on line dell’offerta turistica italiana, cioè attraverso la verifica delle recensioni on line, sono stati assegnati gli Oscar del turismo digitale durante la tre giorni. Dopo la vittoria del 2017 del Trentino, quest’anno sul podio è salita la Basilicata, senz’altro complice Matera, presa letteralmente d’assalto dai turisti italiani e stranieri da quando è stata eletta Capitale della Cultura Europea 2019. All’Emilia-Romagna è andato, invece, il riconoscimento come regione italiana maggiormente recensita.

 La Destinazione Romagna presenta al TTG la sua operazione di rebranding

Proprio durante il TTG, Promozione Alberghiera – associazione che riunisce 200 albergatori della Destinazione Romagna – ha presentato ROMAGNA WELCOME – GET YOUR RIMINI EXPERIENCE  il primo progetto digitale destinato a ridefinire l’immagine di Rimini e di tutta l’area vasta con l’obiettivo di accrescere la reputazione del brand a livello nazionale e internazionale. La narrazione del suo insieme di prodotti turistici sarà affidata a 25 influencer italiani e internazionali e risponde all’urgenza di lavorare sul posizionamento di una destinazione turistica che sta cambiando. Dal  25 ottobre e sino a marzo 2019 blogger, instagramer e videomaker si potranno candidare per diventare protagonisti di un video-game. I cinque team selezionati, infatti, comporranno la propria experience originale e personalizzata da raccontare in diretta day by day attraverso fotografie, video e post per diffonderla sul web con il duplice obiettivo di coinvolgere la propria community di fans e di trasformarli in ospiti. Si aggiudicherà il premio finale (5 mila euro), la squadra che oltre ad ottenere il migliore engagement on line, genererà entro 90 giorni anche il maggior numero di prenotazioni. Un codice promo preassegnato consentirà il monitoraggio.

 

image_pdf