Mirabilandia in pista tra attrazioni e sicurezza

Adottate le misure sanitarie necessarie per vivere anche quest’anno una stagione di divertimento in perfetto stile Mirabilandia

La tanto attesa stagione 2020 del Parco divertimenti più grande d’Italia è partita. L’appuntamento, come ogni anno, era fissato all’inizio di aprile poi l’emergenza Coronavirus ha stravolto tutti i programmi.

Da una settimana però, dopo un ritardo forzato di quasi quattro mesi, i cancelli di Mirabilandia sono di nuovo aperti per accogliere tutti gli appassionati del divertimento nella sicurezza di sempre, adeguata alla “nuova normalità”.

Seguendo le indicazioni della IAAPA, l’organizzazione internazionale di riferimento per l’intero settore, e della Regione Emilia-Romagna, il Parco ha adottato misure straordinarie per la ripartenza. Mirabilandia si è fatta trovare pronta, dopo aver lavorato senza sosta per adattarsi alla nuova normalità, con misure come la definizione di nuove modalità di fruizione delle attrazioni, la regolamentazione degli ingressi e delle singole file, le adeguate sanificazioni, l’obbligo di indossare mascherine per staff e visitatori, l’organizzazione degli spettacoli, i distanziamenti all’interno delle aree e l’accesso ai punti ristoro e shop.

La grande ruota che si distingue sull’Adriatica ha ripreso a girare, i visitatori sono tornati. Mirabilandia ha riaperto al pubblico per la gioia di tanti appassionati e frequentatori. Famiglie, bambini e ragazzi, non sono mancati, anche se ovviamente non ci poteva essere il pienone e servirà un po’ di tempo per tornare ai ritmi di un tempo.

Nelle prime giornate non erano aperte tre attrazioni: Reset, Mirabilandia express e Legends of death town.

Mirabilandia, regole sanitarie dettagliate: un divertimento sereno per ogni età

All’interno del Parco sono presenti anche steward, adeguatamente formati, che si occupano di regolare i flussi e quindi il contingentamento di ingressi e singole aree, per offrire ai visitatori i più alti standard di tutela della propria salute. Per evitare assembramenti, sono incentivate le modalità di prenotazione online e sono stati studiati percorsi obbligati e segnaletiche adeguate a favorire i corretti spostamenti.

In tutte le aree sono presenti dispenser con igienizzanti. L’adozione di queste misure di sicurezza è volta a far sì che si possa godere, anche per questa particolare stagione, le fantastiche emozioni di Mirabilandia.

Non mancano le novità

Mascotte con bimba e giocoliere (ph © Giorgio Salvatori) Apt Servizi Emilia-Romagna

Completamente rinnovata la programmazione degli show, con un palinsesto nuovo di zecca. Arriva al Pepsi Theatre (con sedute opportunamente distanziate), per la gioia di adulti e piccini, la magia del musical Il Mago di Oz con un allestimento unico per vivere la fantasia della Città di Smeraldo, in compagnia di Dorothy e delle sue scarpette rosse, di un leone senza coraggio, un uomo di latta senza cuore e uno spaventapasseri senza cervello. Immancabile l’appuntamento con lo stunt show più acclamato d’Europa, Hot Wheels City: la nuova sfida, che da sempre “elettrizza” i visitatori. Ad allietare gli ospiti in piazza della Fama anche gli spettacoli “Hook Rock”, per farsi travolgere dall’onda rock del famoso pirata e dei suoi amici, e “The Wild West Show” con atmosfere Far West dove due ladri vengono smascherati dalle ballerine del saloon. Non manca l’adrenalina da Guinness dei primati di Katun, il più lungo inverted coaster in Europa, iSpeed, il più alto e veloce launch coaster in Italia, e Divertical, il più alto water coaster al mondo. Motori accesi nell’area Ducati World che, con i suoi 35.000 mq, mette a disposizione di tutta la famiglia attrazioni per far provare l’emozione di essere alla guida di una due ruote.

Riccardo Mercante, direttore generale di Mirabilandia illustra le misure di prevenzione preparate e messe poi in atto dal Parco divertimenti ravennate, nel video servizio di Giovanni Mazzanti 

Quest’anno il lungo lockdown ha reso l’apertura di Mirabilandia ancora più attesa. Siamo impegnati a garantire un divertimento sano e sicuro, perché siamo convinti che bambini, ragazzi e adulti meritino occasioni di svago in assoluta spensieratezza, dopo l’esperienza che tutti abbiamo vissuto. Abbiamo aumentato il personale addetto alla pulizia e gli Steward dichiara Riccardo Marcante, direttore generale di MirabilandiaVolendo offrire un intrattenimento di alto livello, come facciamo da 28 anni, abbiamo deciso di rimandare alla prossima estate l’apertura di Mirabeach. Il nostro Parco acquatico richiederebbe mesi di lavoro per organizzare una riapertura che garantisca i più alti standard di sicurezza, che arriverebbe a stagione quasi conclusa. Mirabilandia è pronta ad accogliere i propri visitatori con ancora più voglia di regalare tante ore liete e spensierate, dopo mesi difficili”.

 Per le giornate di maggiore afflusso si potrà pensare al “numero chiuso”.

Facendo i conti in base alla superficie del parco e ai parametri anticontagio, – aggiunge Mercante – abbiamo definito un numero massimo di persone che possono trovarsi all’interno in contemporanea”. È consigliabile prenotare online.

La stagione 2020 di Mirabilandia che con 850.000 mq, 47 attrazioni, 6 aree tematiche, show, punti ristoro, negozi e photocall è il più grande parco divertimenti in Italia, si concluderà martedì 2 novembre.

logo Mirabilandia
image_pdf