Bene Good Italy Workshop

Oltre 2.100 business meeting alla Reggia di Colorno per la quinta edizione di Good Italy Workshop Internazionale B2B dedicato al Turismo Enogastronomico. Dalla prossima edizione l’appuntamento diventa biennale

Piace sempre di più ai tour operator internazionali specializzati in wine & food tourism la vacanza del gusto “slow in Emilia-Romagna, dalle cooking class sulla pasta sfoglia ai sapori e alle affascinanti atmosfere del Delta del Po ferrarese e dell’Appennino Bolognese, dal contatto diretto con vignaioli, casari, contadini e artigiani, alle degustazioni guidate dei prodotti Dop e Igp, con esperienze e tour enogastronomici personalizzati.

L’occasione per tastare il polso alla domanda internazionale è stata la quinta edizione di Good Italy Workshop, l’appuntamento internazionale B2B dedicato al turismo enogastronomicoospitato alla Reggia di Colorno e che ha accolto una sessantina di operatori da tutta Europa, ma anche da Cina, Giappone, Usa e Canada e Australia (www.gooditalyworkshop.it). E’ stata l’ultima edizione annuale del Workshop, che d’ora in poi avrà cadenza biennale e dà appuntamento agli operatori nell’autunno del 2021.

I buyer presenti quest’anno hanno toccato con mano l’offerta regionale di turismo enogastronomico attraverso 6 eductour tra Piacenza e Rimini, per poi incontrare un centinaio di seller nel workshop di lunedì 28 ottobre alla Reggia di Colorno, che tra incontri programmati (la mattina) e liberi (il pomeriggio) si è chiuso con 2.185 business meeting complessivi.

Interpellati sull’esperienza degli eductour, gli operatori hanno dichiarato di aver molto apprezzato i laboratori di pasta fresca e le degustazioni guidate cui hanno partecipato, le visite a cantine, acetaie, caseifici e aziende agricole, e in special modo il dialogo diretto con i produttori e la partecipazione, in prima persona, ai processi di raccolta e realizzazione dei prodotti. Grande l’interesse anche per alcune località di gran fascino paesaggistico, come Ferrara e il Delta del Po e le colline bolognesi, per l’accoglienza delle strutture ricettive visitate e per la loro attenzione alle particolari esigenze degli ospiti, anche in fatto di alimentazione. Soddisfazione per i 100 seller presenti al workshop, che hanno apprezzato la visibilità loro offerta, dichiarando che spesso non si riscontra nelle grandi manifestazioni dedicate al wine & food tourism. Good Italy Workshop 2019 è stato promosso da Apt Servizi Emilia-Romagna in collaborazione con gli Assessorati Regionali all’Agricoltura e al Turismo, Destinazione Turistica Emilia, Unioncamere Emilia-Romagna, ALMA, Castello di Rivalta, Parma Incoming, Antica Corte Pallavicina, Consorzio Salumi Tipici Piacentini, con il patrocinio di ENIT, Provincia e Comune di Parma, Comune di Colorno e l’organizzazione tecnica di Tourist Trend.