Ancora Giovanni Savorani per Confindustria Ceramica

L’Assemblea di Confindustria Ceramica ha rieletto con il 99,6% dei voti validi ancora Giovanni Savorani quale presidente dell’Associazione per il biennio 2022-2023. Conferma per i cinque vicepresidenti

L’Assemblea di Confindustria Ceramica, riunita nella sede di Sassuolo, ha rieletto con il 99,6% dei voti validi Giovanni Savorani. Faentino di 73 anni e fondatore di Gigacer spa, nel distretto ceramico di Imola-Faenza, Savorani è stato confermato presidente dell’associazione per il biennio 2022-2023, con cinque vicepresidenti: Augusto Ciarrocchi, Luigi Di Carlantonio, Franco Manfredini, Filippo Manuzzi e Emilio Mussini.

Ancora Giovanni Savorani sull’industria ceramica: i dati 

 
L’industria ceramica italiana ha chiuso il 2021 con una crescita dei fatturati, Italia ed estero, superiore al 15% rispetto a 2019″, evidenzia anzitutto il presidente confermato.
Complessivamente, sono 263 le aziende attive in Italia: occupano 26.537 addetti diretti e fatturano 7,5 miliardi di euro.
L’internazionalizzazione produttiva in Europa e Nord America, di aziende controllate da ceramiche italiane, supera i 900 milioni di euro di vendite. Sulle piastrelle in particolare, sono 131 le aziende presenti sul suolo italiano: nel 2021 hanno prodotto 435,3 milioni di metri quadrati (+8,6% sul 2019) occupando 18.528 addetti. Le vendite sono state pari a 455,3 milioni di metri quadrati (+11,9%).
Le vendite in Italia superano i 91 milioni di metri quadrati (+9,2%) mentre l’export raggiunge 364,1 milioni di metri quadrati (+11,9%). Il fatturato totale delle aziende italiane di piastrelle supera i 6,16 miliardi di euro (+15,4%), grazie a 5,2 miliardi dalle esportazioni (+15,3%, pari all’86% sul fatturato) e per 967 milioni da vendite in Italia.
Per quanto riguarda la ceramica sanitaria, sono 30 le aziende industriali produttrici in Italia, di cui 27 localizzate nel distretto di Civita Castellana (Viterbo). L’occupazione nazionale è di 2.663 dipendenti diretti, la produzione è stata pari a 4 milioni di pezzi. Il fatturato è di 368,8 milioni, con vendite sui diversi mercati esteri per 166,4 milioni (45% del totale). Le 31 aziende attive nella produzione di materiali refrattari occupano invece 1.697 addetti, con una produzione di 353.500 tonnellate. Il fatturato totale è in recupero rispetto allo scorso anno (381,6 milioni, +19,4%) e deriva da vendite sul territorio nazionale per oltre 176 milioni, e da esportazioni superiori ai 205 milioni.
Il settore dei produttori di laterizi si compone poi di altre 62 imprese, la cui occupazione vale 3.000 addetti: nel 2021 il fatturato è stato di 500 milioni, principalmente realizzato sul mercato italiano, e la produzione totale pesa 4,5 milioni di tonnellate. Le stoviglie in ceramica, infine, segnano 9 aziende industriali italiane e 649 dipendenti, per una produzione a 10.600 tonnellate e vendite di prodotto finito pari a 9.900. L’attività sul mercato domestico rappresenta il 78% delle vendite totali. Il fatturato 2021 registra 47,2 milioni, di cui il 66% realizzato in Italia. (agenzia Dire)

Ancora Giovanni Savorani: chi è 

giovanni savorani presidente

Giovanni Savorani, nato a Faenza (RA) 73 anni fa, è sposato e ha due figli. Diplomatosi al corso di perfezionamento tecnico dell’Istituto Statale d’Arte per la ceramica di Faenza nel 1968, per sette anni è stato il responsabile di produzione della ceramica Barbieri e Burzi a Bologna per poi diventare il responsabile tecnico della CAST, società di assistenza tecnica, dove è rimasto per dieci anni a partire dal luglio 1977. Nell’aprile 1987 entra in Cooperativa Ceramica di Imola per gestire il nuovo stabilimento del gres porcellanato e nel giugno del 1990 è in Sacmi Imola con l’incarico di direttore vendite, che lascia nel novembre del 1994 per entrare in Ceramiche La Faenza con l’incarico di direttore generale. A maggio 2005 assume l’incarico di direttore generale di Cooperativa Ceramica d’Imola. Nel luglio 2006 inizia la sua attività imprenditoriale fondando Gigacer spa, di cui riveste il ruolo di presidente del Consiglio di Amministrazione sin dalla fondazione. Giovanni Savorani è presidente di Confindustria Ceramica dal giugno 2018. Precedentemente è stato membro del Consiglio Generale dal 2013 e della Commissione Normazione Tecnica.

L’azienda del presidente 

gigacer

Gigacer spa opera in uno stabilimento nel distretto ceramico di Imola – Faenza con una capacità produttiva di 1,2 milioni di metri quadrati e 73 dipendenti. Particolare attenzione è stata data nel tempo alla qualità del prodotto, alla sicurezza sul lavoro ed alla sostenibilità ambientale. E’ nata utilizzando la innovativa tecnologia “Continua” dei grandi formati con cui ha, fin dal 2007, sviluppato pavimenti in gres porcellanato. Nel 2007 ha utilizzato anche sistemi non in linea con le consuetudini, ha adottato la pallettizzazione in orizzontale anziché in verticale e ridotto al minimo indispensabile i materiali per l’imballaggio.

 

 

image_pdf