Romagnatech, dall’esperienza di Centuria e Rinnova nasce una nuova società consortile

Promuovere e generare innovazione e ricerca industriale. E’ l’obiettivo di Romagnatech, frutto di un lungo percorso per razionalizzare, integrare e ottimizzare competenze e risorse, nell’ottica di incrementare l’efficacia e la qualità delle risposte da offrire ai bisogni di sviluppo delle imprese.

A guidare il nuovo CdA in veste di presidente è Enrico Sangiorgi, prorettore dell’Università di Bologna.

 

Fanno parte del Consiglio di Amministrazione anche Giuseppe Baldetti, direttore di Enav Academy Forlì; Roberto Bozzi, consigliere Delegato dell’azienda Vulcaflex Spa; Massimo Bucci, presidente di Bucci Industries; Marco Dalla Rosa, direttore del CIRI Agroalimentare Cesena di Unibo; Piero Gallina, già vicepresidente di Centuria; Luciano Tarozzi di Confartigianato Ravenna.

 “È un traguardo non banale né scontato – afferma Enrico Sangiorgi, eletto presidente del CdA di Romagnatech – che ha visto la condivisione di un territorio ampio, da Forlì a Faenza e Bassa Romagna, Cesena e Ravenna. È al tempo stesso un punto di partenza sfidante, che intendiamo affrontare anche con il supporto di tutti, per contribuire allo sviluppo del nostro sistema regionale”.