Trasporti: SACA con il vento in poppa

Approvato il bilancio 2017. Ricavi a 46 milioni di euro  


Aumento dei ricavi e nuovi investimenti per SACA, la cooperativa bolognese di trasporti. L’assemblea dei soci ha approvato il bilancio 2017, che si è chiuso con ricavi in crescita da 44 ad oltre 46 milioni di euro. I dipendenti sono passati da 750 a 770, mentre l’utile ante imposte cresce del 6,7%. In aumento infine gli ammortamenti in virtù dei consistenti investimenti realizzati nel 2017 in nuovi mezzi e nuove strutture. “Dalla fine del 2018, la cooperativa metterà a disposizione della filiera del trasporto nuovi magazzini per lo stoccaggio e il deposito delle merci per una superficie complessiva di 8.000 metri quadrati”, conferma il presidente Alessio Passini. Si tratta di un’operazione da tre milioni di euro. “Questo investimento- prosegue Passini – ci permetterà di svolgere sempre meglio la nostra mission cooperativa, offrendo agli associati uno strumento particolarmente funzionale per ricercare nuove opportunità di lavoro e per dare un servizio efficiente al territorio. I nuovi magazzini saranno destinati alle merci di privati e aziende e garantiranno ulteriore valore aggiunto alla cooperativa. La posizione strategica dell’impianto ci permetterà inoltre di essere estremamente competitivi anche nelle consegne indirizzate al centro storico”. Saca conta 80 vetture di noleggio con conducente attive in tutta l’Emilia, 70 furgoni per il trasporto merci di tutte le dimensioni e 200 pullman turistici di ogni capienza. “Continua inoltre lo sviluppo delle nostre linee specializzate- ricorda Passini- che da quest’anno offrono anche il collegamento da Reggio Emilia a Bologna Aeroporto, uno dei più importanti hub italiani, con tempi di percorrenza inferiori a un’ora con mezzi moderni dotati di ogni comfort”. VOR

Fonte