Progetto formativo nel segno del Talento

Progetto per far emergere il talento del Comitato imprenditoria femminile Camera di commercio di Piacenza 

Il Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile della Camera di commercio di Piacenza propone il percorso formativo “Nel segno del talento”, strutturato come un processo di potenziamento del soggetto, individuale o collettivo. Puntando su una metodologia didattica di tipo esperienziale, trasferisca a ciascuna partecipante, la capacità di fronteggiare i processi di cambiamento e di attivare una pluralità di risorse cognitive, emotive, relazionali e comportamentali. Nel segno della positività e del talento. E’ una importante opportunità per imprenditrici, manager e libere professioniste operanti sul territorio piacentino.

Il percorso, finanziato dalla Camera di commercio di Piacenza, è articolato in tre momenti formativi: Tempi delle donne come risorsa professionaleal Campus Gruppo Bancario Credit Agricole Italia (25 ottobre e 6 dicembre docente Silvana Rigobon); Voce efficace per le imprenditrici  al Campus Gruppo Bancario Credit Agricole Italia (8 e 29 novembre docente Anna Chiara Farneti) Felicemente stressati al Salone dei Depositanti Palazzo Galli della Banca di Piacenza (15 novembre docente Terenzio Traisci). Per partecipare è necessario inviare  la scheda di iscrizione   all’indirizzo mail: promozione@pc.camcom.it utilizzando il link https://www.brainfarm.eu/nel-segno-del-talento/

Nel segno del talento: approndimento

Il percorso proposto dal Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile, si pone in linea con le sollecitazioni pervenute dalle imprenditrici nell’ambito delle varie iniziative di questi ultimi due anni ed è strutturato come un processo di potenziamento del soggetto, individuale o collettivo.

Il dinamismo della vita contemporanea, la molteplicità dei fattori esterni ed interni all’individuo rischiano di compromettere l’efficacia delle azioni delle imprenditrici o comunque delle lavoratrici autonome. Appare quindi preliminare e fondamentale creare un percorso che tracci una linea diretta all’empowerment femminile nella sua accezione più ampia.

Abbandonando integralmente l’approccio formativo tradizionale, si vuole puntare su una metodologia didattica di tipo esperienziale che trasferisca a ciascuna partecipante, la capacità di fronteggiare i processi di cambiamento e di attivare una pluralità di risorse cognitive, emotive, relazionali e comportamentali.

L’efficacia del percorso non risiede solo nelle tematiche singolarmente affrontate bensì nel loro collegamento sistematico e nella interazione reciproca, in vista del raggiungimento dell’obiettivo primario legato alla comprensione della realtà circostante nonchè alla capacità di esercitare un controllo sugli eventi, di assumere un ruolo attivo, consapevole e responsabile in rapporto ai processi decisionali e all’elaborazione di strategie.

La garanzia del risultato finale trova il suo fondamento anche nella elevata qualità dei docenti individuati.

Nel segno del Talento: si propongono tre percorsi

Il primo è legato ai “Tempi delle donne come risorsa professionale” e riguarda in particolare la conoscenza della propria forza vitale, attingendo alle risorse del proprio sistema corpo-cuore-mente, attraverso gli strumenti offerti dalla consapevolezza della natura ciclica femminile; l’acquisizione di una maggiore consapevolezza emozionale; il miglioramento dei livelli di attenzione e di efficacia; la concentrazione sui propri punti di forza e sulla propria capacità di accedere alle proprie risorse; la promozione di atteggiamenti e modalità propositivi.

La docente, Silvana Rigobon, specializzata in comunicazione e in Movement Medicine, molto nota in ambito nazionale.

Silvana Rigobon è la prima insegnante di Movement Medicine in Italia. Dopo una laurea in lingue ha vissuto per una decina d’anni a Barcellona, Strasburgo, Londra. Si è formata in Inghilterra, alla School of Movement Medicine, con Susannah e Ya’acov Darling Khan. Sempre in Inghilterra, ha completato la formazione alla Red School, con Alexandra Pope e

Sjanie Hugo Wurlitzer, sulla embodied leadership al femminile attraverso la consapevolezza del corpo. Segue il codice etico della Movement Medicine Association. Figlia di una sarta e di un rilegatore, dal 2012 sta sviluppando un progetto il cui obiettivo è invitare le donne a riscoprire la conoscenza del proprio ritmo attraverso l’archetipo del filo

rosso e della tessitura. Questo progetto intreccia, metaforicamente e letteralmente, le storie e le radici di donne provenienti da diversi paesi: Italia, Francia, Ungheria, Lituania,

Bielorussia, Svizzera, Turchia, India, Grecia. Nel 2015, Silvana è stata invitata come artista in residenza, per un mese, allo Srishti Institute of Art, Design and Technology di Bangalore (India), per sviluppare un progetto creativo, a partire da questo tema, con un gruppo di 16 studentesse universitarie.

Il progetto è culminato con un evento di Urban Action collettiva in un parco della città, «heARTh Festival» (dress code: RED!), per celebrare la bellezza del ciclo femminile. Il background di Silvana è in comunicazione e per anni ha collaborato con istituzioni internazionali nel campo della salute globale. E’ Social Media Coordinator della School of Movement Medicine, e la sua ricerca è volta a creare ponti fra #engagedSocialMedia, #embodiedSocialMedia, sostenibilità e vita quotidiana. Collabora attivamente con il Centro Panta Rei di Educazione allo Sviluppo Sostenibile (Passignano sul Trasimeno, PG www.pantarei-cea.it).

Il secondo  è legato ad un progetto esperienziale “Voce efficace per le imprenditrici

Si tratta di un seminario in cui viaggiare… nel proprio Essere e Comunicare!!

Il percorso spinge le libere professioniste, manager ed imprenditrici a utilizzare consapevolmente la voce ed il pensiero per creare coerenza interiore nel comunicare con l’altro e scoprire quanto la voce può essere strumento rigenerante per il proprio Ben-Essere e ponte per una comunicazione efficace di valore. In questo seminario si andrà Oltre… facendo un viaggio anche dentro se stessi… alimentando autostima, efficacia, talenti, capacità relazionale e comunicativa in totale sicurezza e fiducia in Se.

La docente è Anna Chiara Farneti dottoressa in Musicologia, Cantante, Canto-Terapista, Vocal Coach, esperta nell’utilizzo della voce, trainer di artisti e professionisti con le metodologie Voicecraft e Psicophonie.

Ideatrice de La Voce del Cuore ®  e Labirinto Sonoro ® .

Il terzo  riguarda la creazione di uno “stato d’animo positivo produttivo al fine di recuperare il controllo del proprio corpo e della propria mente, percependo e interpretando la realtà in modo diverso, focalizzandosi sulle soluzioni anziché sui problemi.

Questo evento sarà tenuto da uno psicologo del lavoro specializzato nella c.d. ingegneria del buon umore, molto noto in quanto partecipante, tra le altre cose, a spettacoli televisivi e radiofonici di portata nazionale: Terenzio Traisci.

È specializzato in Edutainment, cioè Formazione unita a Intrattenimento, nelle aziende e nei teatri svolgendo Lezioni Spettacolo su Gestione dello Stress, dei Conflitti e della Motivazione, ma anche corsi di formazione e Team Building per favorire la collaborazione e coesione di gruppi di lavoro, rendendoli più produttivi.

Questo particolare e innovativo percorso consentirà di fornire gli Strumenti per Crearsi lo Stato d’Animo necessario a interpretare in modo diverso e più utile eventi esterni, per affrontare e superare problemi legati ai picchi di lavoro e alle urgenze, comunicare in modo positivo con se stessi e con gli altri, saper ascoltare ed evitare Conflitti, collaborare e Sostenersi in Team, abbattendo il muro dei Pregiudizi, affrontare i Cambiamenti in modo positivo e costruttivo

Le tematiche del percorso sono tutte collegate in vista del raggiungimento dell’obiettivo finale in quanto, si parte da una migliore conoscenza delle risorse e criticità interiori per raggiungere una efficace gestione delle difficoltà esterne, con un concreto incremento della produttività aziendale.

image_pdf