Mezzo milione per chi investe in tecnologia  

Dalla Camera di commercio di  Bologna, oltre mezzo milione  per chi punta sulle nuove tecnologie. A ogni impresa fino a 10 mila euro a fondo perduto

In arrivo 520.000 euro dalla Mercanzia per stimolare le micro, piccole e medie aziende bolognesi ad adottare nuove tecnologie. Ogni impresa potrà ricevere un contributo a fondo perduto fino a 10mila euro.

 

I fondi sono stati pensati per tutte le esigenze delle piccole e piccolissime imprese – ha spiegato Valerio Veronesi, presidente della Camera di commercio di Bologna – Senza innovazione è impossibile stare al passo con i profondi cambiamenti che stiamo vivendo. Ma sappiamo quanto sia difficile ora trovare le risorse necessarie. Siamo quindi intervenuti con questi contributi che mi auguro possano essere apprezzati da tutti gli imprenditori che hanno consapevolezza dell’importanza di dotarsi di nuove tecnologie“.

Mezzo milione. Come

I contributi sono stati pensati per coprire tutte le esigenze di innovazione. Ad esempio: robot, stampanti in 3D, connessione ad internet dei prodotti e delle macchine, big data, cloud, piani di digital marketing,  sistemi di e-commerce, sicurezza informatica,  sistemi di pagamenti elettronici, realtà aumentata e virtuale. 

Rientrano anche le spese sostenute per la connessione alla banda larga e i sistemi tecnologici adottati in seguito alla emergenza sanitaria.

I fondi della Camera di commercio copriranno il 50% dei costi sostenuti, ed è prevista una premialità per le imprese con rating di legalità.

 “Ci auguriamo che questi contributi siano nei prossimi mesi uno stimolo utile per fare investimenti che oggi sono sempre più indispensabili – ha sottolineato il presidente Veronesi –  Le nuove tecnologie possono dare opportunità a tutte le imprese, indipendentemente dalla dimensione. Vorremmo aiutare a rafforzare soprattutto le aziende più piccole, quelle che ora sono più in sofferenza ma che, grazie alla loro tenacia e professionalità, sono e saranno la nostra forza“. 

C’è tempo fino all’8 ottobre per presentare le domande.

Sul sito della Camera di commercio, www.bo.camcom.it, tutte le informazioni.

image_pdf