Memoria e storia ‘900: ultime ore

Regione palazzi

Scade il 4 aprile il termine di presentazione domande per progetti di valorizzazione e divulgazione della memoria e storia del ‘900
Possono presentare la domanda di contributo associazioni, fondazioni, istituzioni culturali, Comuni e Unioni di Comuni


Sono oltre 400 mila euro i fondi messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna con il nuovo bando per promuovere la memoria e la storia del ‘900, che sostiene progetti e iniziative di dimensione sovralocale (coerenti con le finalità della Legge regionale n. 3 del 2016), promossi da associazioni, fondazioni e istituzioni culturali, Comuni e Unioni di Comuni.

Le domande di contributo vanno presentate entro il 4 aprile, via web.

Finora, grazie alla Legge sulla Memoria sono stati prodotti progetti sulle figure storiche (“Le giornate del fioncino”: il pescatore di valle), racconti teatrali itineranti, inseriti nel contesto di visite guidate (“L’ultimo autunno. L’eccidio di Marzabotto”), documentari didattici che riportano testimonianze (Ferruccio Lacci sulla strage nazista a Montesole), siti e applicazioni dedicate a percorsi storici (Da Montefiorino alla linea Gotica), fino a nuovi format di memoriale, come quello virtuale per i caduti della Prima Guerra Mondiale (PopHistory).

“Fatti e luoghi- afferma l’assessore alla Cultura Massimo Mezzetti-, così importanti e vivi per chi è stato testimone dei fatti accaduti, che meritano di essere divulgati in particolare alle nuove generazioni, attraverso percorsi di conoscenza che valorizzino il ruolo della memoria storica collettiva della nostra Regione e del nostro Paese, quindi della nostra identità”.
Il bando 2019 sostiene in particolare progetti e iniziative che si occupano della tutela e della conservazione dei documenti storici, della ricerca e della raccolta delle testimonianze, della valorizzazione dei luoghi della memoria.  Nel precedente triennio, il primo di attuazione della nuova legge regionale, si è registrata una costante crescita dei progetti presentati: complessivamente 105 sostenuti, di cui 32 presentati da soggetti pubblici e 73 da soggetti privati. “Un risultato positivo- conclude Mezzetti- che va incentivato, sollecitando il territorio a proporre anche iniziative di dimensione sovralocale e la realizzazione di progetti integrati, favorendo l’interazione tra i vari soggetti, in un’ottica di ottimizzazione della spesa”.

Memoria e storia del ‘900 : domande

Le domande di contributo dovranno essere presentate sulla piattaforma informatica Sib@c fino a giovedì 4 aprile 2019 alle ore 15. Per informazioni riguardanti i contenuti e il funzionamento della piattaforma informatica è attivo un call center al numero telefonico 0125 853977 – indirizzo e-mail: servicedesk.RER-Cultura@eng.it.

I progetti presentati dovranno essere realizzati nell’anno solare 2019.  Saranno ammissibili quelli che si concludano in data uguale o successiva alla data di scadenza dell’avviso. Infine, saranno ritenute ammissibili le spese sostenute per la realizzazione del progetto nell’anno solare 2019.

Il link per il bando è il seguente: http://www.regione.emilia-romagna.it/memoria-del-novecento sotto la voce “Avviso”.