Registri di carico scarico e formulari identificazione rifiuti

Data13-5-2020
Orario9-13
Dovewebinar Camere Bologna, Modena, Ravenna, Romagna

Seminario on  line il 13 maggio su registri di carico scarico e formulari identificazione dei rifiuti

Le Camere di commercio dell’Emilia-Romagna organizzano per mercoledì 13 maggio (ore 9-13) un webinar formativo sulla struttura e sulle modalità di compilazione dei formulari e dei registri di carico e scarico e sul loro corretto utilizzo attraverso l’esame di casi pratici.

I registri di carico e scarico e i formulari di identificazione dei rifiuti rappresentano ad oggi, insieme al MUD, gli unici sistemi di tracciabilità dei rifiuti. La compilazione, che presenta diverse particolarità in relazione al tipo di attività, di rifiuto e al suo conferimento, non è sempre agevole, nonostante le semplificazioni introdotte dal D.M. 01/02/2018.

Programma – Registri carico e scarico

I principali argomenti che saranno affrontati nel corso dei webinar riguardano: le definizioni, la normativa di riferimento, la compilazione e la tenuta dei registri di carico e scarico, la compilazione e tenuta dei formulari, le sanzioni e le prospettive e sviluppi verso la digitalizzazione. Gli eventi sono rivolti a tutti coloro che producono rifiuti e coloro che si occupano di gestirli, sia nelle aziende private sia nella Pubblica Amministrazione: responsabili tecnici, ingegneri, geologi, chimici, consulenti. In fase di iscrizione è possibile inviare quesiti che saranno evasi al termine del seminario.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione.

Gli iscritti riceveranno l’indirizzo per il collegamento online.

Controllare sui siti delle Camere di commercio di Bologna, Modena, Ravenna, Romagna il link di iscrizione ai seminari e le scadenze.

logo ecocamere

Giovedì 18 giugno si svolgerà un secondo incontro formativo organizzato dalla Camera di commercio di Reggio Emilia. I seminari sono organizzati in collaborazione con Unioncamere Emilia-Romagna ed Ecocerved e rientrano nell’ambito del progetto del Fondo di Perequazione “Politiche ambientali: azioni per la promozione dell’economia circolare” finanziato da Unioncamere italiana.

 

Per maggiori informazioni consultare il sito Ecocamere