On line la Borsa del Turismo Fluviale e del Po

borsa del Po
Data13-09-2021
Orariotutto il giorno
Dovefiume Po e località

 

12ª Borsa del Turismo Fluviale e del Po in modalità on-line dal 13 al 15 settembre. Al workshop presenti tour operator di 14 Paesi

Natura, tradizione e turismo lungo il Grande Fiume.

Torna dal 13 al 15 settembre la più importante Borsa di promozione del Turismo Fluviale e del Po che giunge quest’anno alla 12ª edizione.

Si svolgerà per la seconda volta in modalità completamente online. Si tratta della più importante iniziativa nazionale di commercializzazione turistica del turismo fluviale e del Grande fiume Po, promossa da Confesercenti Emilia Romagna, Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, Apt Servizi Emilia Romagna, Destinazioni Turistiche Emilia e Romagna e con il patrocinio del Ministero del Turismo, Enit, Regione Emilia-Romagna e altri Comuni del territorio.

L’evento di maggior interesse per gli operatori è il workshop commerciale e internazionale che si terrà lunedì 13 settembre, su appuntamenti ONLINE prefissati su una piattaforma apposita, a cui parteciperanno quattrodici tour operator provenienti da diversi Paesi: Austria, Belgio, Francia, Germania, India, Italia, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Scandinavia, Spagna, Svizzera e Russia, specializzati nella commercializzazione, tramite i propri cataloghi e portali turistici, di vacanze “slow” declinate sul tema della vacanza attiva a contatto con la natura, dove “cicloturismo”, “ enogastronomia”, “trekking e passeggiate”, tradizioni e cultura e altro sono valori importanti del prodotto turistico.

Come nella passata edizione, si svolgerà inoltre il “virtual educational tour”.  Il 15 settembre, infatti, sempre su piattaforma dedicata, i Tour Operator parteciperanno, in collegamento da remoto, a una giornata destinata alla presentazione delle opportunità turistiche delle terre del Po. Storia, tradizione, cultura, enogastronomia, ambiente e sport saranno i contenuti di diversi video presentati in anteprima per l’occasione.

Il presidente della Confesercenti E.R. Dario Domenichini, commenta: “E’ fondamentale per la ripresa dell’economia di questi territori dell’Emilia-Romagna anche la ripresa del settore turistico che anche in queste zone cominciava ad avere numeri importanti.

La partecipazione di nuovi Paesi alla Borsa e l’interesse che questi tour operator dimostrano al prodotto turistico legato al Po –spiega Domenichini – è un segnale importante nella direzione della ripresa e ci fa sperare sul fatto che presto rivedremo turisti stranieri alla scoperta del grande fiume Po.”

 

12ª Borsa del Turismo  Fluviale e del Po

 Dopo il workshop internazionale, la giornata dedicata agli eductour chiuderà la dodicesima edizione delle “Borsa del Turismo Fluviale e del Po”.

L’appuntamento riservato ai Tour Operator internazionali accreditati – provenienti da 14 Paesi – si svolgerà mercoledì 15 settembre, a partire dalle ore 10,30 e in modalità esclusivamente online a causa delle restrizioni legate alla pandemia.

La proiezione di un video emozionale sulle bellezze del Grande Fiume aprirà ufficialmente il viaggio affascinante attraverso percorsi dedicati, da Piacenza a Ferrara, passando per Parma e Reggio Emilia. A seguire un tour virtuale tra storia, tradizione, cultura, enogastronomia, ambiente e sport saranno i contenuti degli altri video presentati in anteprima, tutti con un unico filo conduttore: sviluppare e promuovere le opportunità turistiche delle terre del Po.

Si partirà dall’Emilia con rocche, regge e castelli a pochi chilometri o a ridosso degli argini del Po, antichi luoghi di difesa, ora suggestivi testimoni del passato che fu e del patrimonio che il Grande Fiume può offrire. Da Colorno a Sarmato passando per Polesine Parmense, un rapido sguardo ai manieri visitabili in tutte le stagioni dell’anno. Un percorso di 80 chilometri lungo le terre di Giuseppe Verdi e i luoghi di origine dei salumi simbolo della tradizione italiana.

Si arriverà, quindi a Ferrara con un emozionante percorso che trasporterà i Tour Operator dal cuore della città estense, il cui centro storico è patrimonio mondiale dell’UNESCO, fino ai tramonti romantici immersi nella flora e nella fauna del Delta del Po, passando per i suggestivi panorami delle Delizie Estensi.

L’evento, promosso da Confesercenti all’interno della “XIIª Borsa del Turismo Fluviale e del Po” è realizzato con il sostegno di Apt Servizi Emilia Romagna, delle Destinazioni Turistiche Emilia e Romagna, dell’Unione dei Comuni Bassa Reggiana e il patrocinio del Ministero del Turismo, della Regione Emilia Romagna, di Enit e altri Comuni.

Per il presidente di Confesercenti Emilia Romagna, Dario Domenichini: “la dodicesima edizione della Borsa del Turismo fluviale e del Po, si è caratterizzata come un momento di rinascita e ripresa del comparto turistico dell’Emilia Romagna  e ha dimostrato ancora una volta le potenzialità turistiche dei territori bagnati dal Po che sono in grado di offrire proposte turistiche convincenti e particolarmente articolate e hanno mostrato ai tour operator internazionali presenti aspetti originali e non sempre noti della nostra regione.”