Caricento va, bilancio ok

tavolo consiglio Caricento

Il presidente di Caricento va. Carlo Alberto Roncarati ringrazia e saluta gli azionisti e i collaboratori. Nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione

Via libera al bilancio di esercizio 2018 della Cassa di Risparmio di Cento Spa dalla Assemblea dei soci nella riunione che si è svolta al Centro Congressi del Grand Hotel Bologna di Pieve di Cento.

Caricento va: i dati 2018

Il CET1 conseguito, Common Equity Tier One, risulta infatti pari al 12,67%, ben al di sopra rispetto al coefficiente minimo, 6,25%, assegnatole dalla Banca d’Italia. Anche gli indicatori relativi agli NPL (Non Performing Loans) confermano la stabilità della Cassa centese che vanta un NPL ratio all’8,4% (era il 12,4% a fine 2017), decisamente al di sotto della soglia del 10% identificata dalla BCE quale target per le banche dalla stessa vigilate. Anche il rapporto di copertura degli NPL è pari al 49,4% –  63,8% per le sole sofferenze – che seppur in calo per effetto della cessione di una parte del portafoglio, si mantiene al di sopra degli standard di mercato per banche similari alla Cassa.

Caricento: il nuovo Consiglio di Amministrazione

L’assemblea ha provveduto alla nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione che sarà composto da Fabio Cereghini, Mauro Cremonini, Giorgio Garimberti, Annibale Morelli, Cesare Poletti, Giovanni Ruffini e Mauro Manuzzi.

Il Collegio Sindacale sarà invece composto da Massimo Calanchi, Marcello Tarabusi e Luca Rossini, che ricopriranno il ruolo di Sindaci effettivi, mentre Antonio Bragaglia e Carla Chiesa saranno Sindaci supplenti.

Da sinistra: Carlo Alberto Roncarati e il direttore Ivan Damiano

Il presidente del Consiglio di Amministrazione uscente, Carlo Alberto Roncarati, al passo d’addio, al termine della sua relazione, ha ringraziato “in particolare gli azionisti, i colleghi amministratori che lo hanno affiancato nel corso di ben tre mandati e tutti i collaboratori dipendenti della banca per l’encomiabile attaccamento all’azienda e per l’impegno profuso avendo sempre a cuore il rispetto dei principi e dei valori che da sempre caratterizzano il DNA della Cassa“.

image_pdf