CPR System: vent’anni per l’ortofrutta

Leggere, poco ingombranti, igieniche e riciclabili: sono questi, in sintesi, i pregi che in 20 anni hanno fatto diventare la cassette verdi di CPR System il cuore di un business da oltre 55 milioni di euro.

Il sistema è semplice, anche se esige grandi capacità logistiche. Le cassette a sponde abbattibili CPR System, infatti, vengono ritirate dai produttori agricoli nei depositi dell’azienda, confezionate con il prodotto e consegnate ai punti vendita della distribuzione organizzata. Qui, una volta svuotate, vengono ritirate, sanificate e rimesse in circuito. Quando non è più possibile riparare quelle danneggiate, vengono rigranulate per dare vita a nuove cassette.

CPR System: vent’anni di successi

La cooperativa di Gallo di Ferrara ha festeggiato i vent’anni di attività presentando le cifre di un lusinghiero successo. Dai 100 mila iniziali, si è arrivati ad oltre 130 milioni di movimentazioni in vent’anni. Il fatturato 2017 ha superato i 55,7 milioni di euro (+1,7%), con un utile netto di 1,9 milioni di euro (+38,9%). Il patrimonio netto è salito a 36,84 milioni di euro (+7,4%), ed il capitale sociale a 17,1 milioni di euro (+5,9%).

I risultati del 2017 – afferma il presidente Francesco Avanzinisono un’ulteriore conferma della scelta strategica fatta: dare risposte efficaci alle esigenze della filiera agricola e di quella distributiva, attraverso una struttura in grado di creare un sistema virtuoso per l’ambiente e per tutti gli attori coinvolti. Un’esperienza che auspichiamo possa crescere e ampliare le proprie collaborazioni, estendendo ad altri soggetti i benefici dell’economia circolare”.

Sensibilità ambientale

Il presidente Francesco Avanzini e il direttore generale Monica Artosi

Il sistema della cassette a sponde abbattibili, divenute ormai un panorama familiare a chiunque si rechi a fare acquisti al supermercato, incrocia positivamente la crescente sensibilità ambientale della popolazione e si rivela economicamente importante per le aziende, riducendo (o azzerando) i costi di smaltimento degli imballaggi.

Il green business della Cooperativa di Gallo – sostiene il direttore generale Monica Artosi –  si è evoluto negli anni, dimostrando che l’attenzione all’ambiente paga. Oggi CPR System associa 1000 aziende in tutta Italia dell’intera filiera, a partire dai produttori fino a giungere ai distributori. La base sociale si avvantaggia dei benefici di un sistema efficiente ed economico”.

Alle cassette si sono affiancati pallets, bins e mini bins. Gli ultimi ritrovati del Centro Ricerche sono pallet di legno con blocchetti riciclati e la cassetta con innovativa chiusura a maniglia, che ne semplifica l’utilizzo.

Dalla frutta a carne e pesce

L’esperienza maturata nel comparto ortofrutticolo viene ora sperimentata anche con la carne e il pesce. L’obiettivo è ridurre significativamente l’impiego di cartone non riciclabile per le carni e del polistirolo, che è tra i materiali di più difficile riciclo o riutilizzo, con il pesce.  

Il modello di CPR System, che evita l’immissione di rifiuti nell’ambiente perché fa leva su un sistema di riutilizzo totale, è apprezzato dai consumatori. L’indagine Agroter- Monitor Ortofrutta 2018 conferma che il 66% dei clienti finali è disposto a spendere dal 5% a oltre il 20% in più per frutta e verdura prodotte e distribuite in modo sostenibile.

 

image_pdf