Il Made in Piacenza conquista Tokyo

 Il Consorzio Piacenza Alimentare, che ha accompagnato alcuni soci al Foodex, rientra molto soddisfatto. Molto apprezzati  i prodotti

L’Italia nell’ultimo anno è cresciuta dell’8,3% nelle esportazioni di prodotti alimentari e bevande per l’imponente mercato giapponese. Le aziende associate al Consorzio Piacenza Alimentare rientrate dal Foodex di Tokyo, una delle più importanti esposizioni in Asia con specializzazione nel food & beverage conclusa pochi giorni fa, hanno commentato questa esperienza in modo molto positivo.

Il Molino Dallagiovanna ha rinnovato l’appuntamento con le sue Farine Speciali in un programma di dimostrazioni gustose di Arte Bianca tenute dal Maestro Pizzaiolo Salvatore Polo. Oltre al tradizionale impasto di pizza Napoletana, realizzato con la farina “azzurra” LaNapoletana, sono stati presentati anche impasti speciali, croccanti e gustosi con le farine della Linea Nobilgrano con germe di grano.
Anche Steriltom ha portato tutta la gamma dei suoi prodotti, dalle tradizionali polpe alle nuove versioni ad alto valore aggiunto, come la polpa da pomodoro pelato lungo e la polpa fine ad alta densità; la linea di sughi pronti ha riscosso molto successo durante la manifestazione. “Il Foodex – commentano dall’azienda – è un appuntamento fisso che permette di incontrare i clienti già acquisiti e di comprendere sempre meglio il mercato giapponese per promuovere sempre di più le produzioni Made in Italy”.

Polenghi Group, specialista nella produzione di succo di limone, considera il  Foodex come la porta principale per accedere al mercato asiatico, molto interessante e con ampi margini di sviluppo. L’azienda non solo ha constatato un forte interesse da parte dei visitatori verso i propri prodotti, ma anche una forte crescita dell’interesse legato ai possibili utilizzi del prodotto e della notorietà del brand. Anche Delicius ha partecipato con l’intento di espandere e consolidare i contatti nei mercati orientali e di creare nuove opportunità di business. «Cercando di massimizzare l’indiscutibile “effetto Expo 2015”, abbiamo rinnovato il contatto con la consolidata fiera giapponese del food, che ci ha consentito di proporre l’eccellenza delle nostre specialità ittiche, patrimonio della leggendaria, migliore tradizione italiana» ha commentato il direttore commerciale Roberto Ravanelli.
Soddisfatto anche il Salumificio San Carlo che ha fatto conoscere i nostri salumi tipici piacentini DOP e il Prosciuttificio San Nicola con i suoi prelibati prosciutti.

Invito speciale dall’Ambasciatore Giorgio Starace

Alessandro Squeri in conferenza stampa con l’Ambasciatore Giorgio Starace

Il Consorzio Piacenza Alimentare insieme alle aziende associate presenti al Foodex di Tokyo ha ricevuto un invito speciale dall’Ambasciatore d’Italia in Giappone Giorgio Starace che ha ospitato la rappresentanza piacentina nella propria residenza. Grazie alla collaborazione di ICE – Agenzia per la promozione e l’internazionalizzazione delle imprese italiane all’estero – si è tenuto l’incontro all’interno del quale l’Ambasciatore Starace ha voluto sottolineare il suo impegno prioritario nella promozione dell’agroalimentare italiano nel mercato giapponese.

 

Un momento in Ambasciata con G. Starace, A. Cellie, A. Squeri, E. Ghiretti

Fiere di Parma ha poi dato particolare importanza alla promozione di Cibus, salone internazionale che si terrà a maggio a Parma e vedrà al suo interno i migliori prodotti agroalimentari provenienti da tutto il mondo e le ultime novità. La maggior parte delle aziende che hanno preso parte al Foodex sarà impegnata anche al Cibus che, data la sua importanza, vedrà la partecipazione di numerosi buyer giapponesi.