Aperitivo con il futuro

logo confindustria emilia
Data30-03-2021
Orario17.30
Doveon line

Si chiama Aperitivo con il futuro l’evento in diretta Facebook del 30 marzo
Cristina Balbo, direttore regionale Emilia-Romagna e Marche Intesa Sanpaolo,  ospite dell’incontro on line organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna

Martedì 30 marzo alle ore 17.30 il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna Kevin Bravi e il vice presidente Vittorio Cavani intervisteranno il direttore regionale Emilia-Romagna e Marche Intesa Sanpaolo Cristina Balbo in occasione dell’incontro on line Aperitivo con il Futuro promosso dai Giovani Imprenditori della regione.

L’incontro sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook www.facebook.com/GIConfindustriaER.

“Si tratta del tredicesimo appuntamento di questo ciclo di incontri on line – dichiara Kevin Bravi –  che abbiamo lanciato un anno fa, durante il primo lockdown, per offrire ai giovani imprenditori  e a tutti coloro che ci seguono sui social spunti di riflessione e di confronto su temi strategici per il futuro.  Abbiamo avuto ospiti di rilievo nazionale del mondo economico, politico e sociale, con i quali abbiamo trattato argomenti di attualità ma anche di frontiera, con un successo di audience assolutamente al di là delle nostre aspettativeCome imprenditori ed in particolare come giovani, abbiamo il dovere di essere promotori di sviluppo e coscienza sociale anche in momenti difficili come quelli trascorsi in questo lunghissimo anno“.

Cristina Balbo

“Il dialogo tra mondo imprenditoriale e del credito è indispensabile per attivare azioni condivise per la tenuta e lo sviluppo del tessuto economico regionale. Tanto più in una fase cruciale come quella attuale, accanto al dialogo con le singole imprese, è fondamentale incentivare al massimo la collaborazione tra banca e associazioni di categoria – ha spiegato Cristina Balbo nel ringraziare i vertici dei Giovani Imprenditori di Confindustria regionale.  – L’arrivo dei vaccini ci permette di essere più ottimisti ma per agganciare la ripresa sarà fondamentale sostenere la fiducia e la ripartenza degli investimenti. Dall’inizio della pandemia abbiamo supportato le aziende regionali con erogazioni a medio-lungo termine, compresi gli interventi per il Covid-19, per 3,3 miliardi di euro e concesso loro 25mila moratorie per un controvalore di 5 miliardi di euro. Per il 2021, anno ancora difficile, abbiamo cercato di anticipare i bisogni di liquidità e tranquillità finanziaria mettendo a disposizione delle Pmi italiane 50 miliardi di euro di nuovo credito, oltre 5 dei quali a disposizione delle imprese dell’Emilia-Romagna, e attivando soluzioni di allungamento della durata dei finanziamenti in essere. Ora è il momento di fare un passo in più per accelerare insieme il rilancio“.