Vini e prodotti Dop e Igp dell’Emilia-Romagna proposti e raccontati in un nuovo format di cena-degustazione, negli spazi di piazza XXIV Maggio

Tante le novità dell’appuntamento fissato per mercoledì 2 settembre 2020 nell’ora del tramonto a partire dal nuovo format, seduti a tavola per degustare in sicurezza i vini e i prodotti Dop e Igp regionali, e dalla nuova location in Piazza XXIV Maggio, attorno all’Acquedotto monumentale.

Tramonto DiVino nella storica tappa di Ferrara cambia format e location ma non l’obiettivo di fare cultura del vino e del cibo regionale. Sul palcoscenico come sempre i vini e i prodotti Dop e Igp dell’Emilia-Romagna proposti e raccontati in un nuovo format di cena-degustazione seduti a tavola, con posti limitati e prenotazione on line e non più in libero accesso ai banchi, nel rispetto delle regole di distanziamento sociale. Il 2 settembre il gran circo del vino e del cibo regionale fa tappa nei larghi spazi di Piazza XXIV Maggio, dove verrà allestita una cena degustazione per 180 persone (obbligatoria la prenotazione on line al link shop.emiliaromagnavini.it), con servizio ai tavoli musica e racconto delle eccellenze del vino e del cibo del territorio.

Fil rouge del road show regionale (6 tappe in Emilia-Romagna e una in Germania a Francoforte) il Bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi proposto in ricette a due mani tra i grandi cuochi di CheftoChef e CasArtusi, abbinati alle etichette dei vini top regionali della Guida Emilia Romagna da Bere e da Mangiare fresca di stampa. A raccontare e abbinare i vini i sommelier di Ais mentre a Ferrara i piatti saranno serviti dagli allievi dell’Istituto Alberghiero IPSSAR Vergani di Ferrara.

Si parte nella piazza dell’acquedotto monumentale di Ferrara alle 20.00 (accoglienza dalle 19.30) con assaggi dei prodotti Dop e Igp regionali messi a disposizione dai consorzi partner. In degustazione Prosciutto di Parma Dop, Salumi Piacentini Dop, Motadella Bologna Igp, Parmigiano Reggiano Dop, Piadina Romagnola Igp, Squacquerone di Romagna Dop e gli altri formaggi del territorio proposti dalla Centrale del Latte di Cesena. E ancora prodotti protagonisti sotto i riflettori, il Prosciutto di Modena Dop e la Pera dell’Emilia-Romagna Igp.

Alessio Malaguti
Alessio Malaguti
Carla Brigliadori
Carla Brigliadori

Star della serata sarà lo show cooking dello chef Alessio Malaguti (1 stella Michelin alla trattoria La Rosa di Sant’Agostino – FE) che cucinerà e dialogherà con Carla Brigliadori maestra alla Scuola di cucina di Casa Artusi di Forlimpopoli. Due i piatti proposti: ‘Risotto con telline’ (Ricetta n. 72 del manuale Artusiano) con Riso del Delta del Po Igp e Cozza Romagnola al posto delle telline, in piena ortodossia artusiana. Il gran Maestro della cucina italiana infatti (come raccontano gli storici dell’Artusi), era solito sostituire gli ingredienti nelle ricette per sperimentare e migliorare i piatti. A seguire ‘Sformato di verdure’ con crosta di pane e Prosciutto di Modena Dop in spuma e cialda. Un dessert concluderà la girandola dei piatti stellati: Bavarese di Squacquerone di Romagna Dop con salsa al cioccolato e Pere dell’Emilia-Romagna Igp cotte.

Ad accompagnare i piatti, ci sono i vini abbinati dai sommelier di Ais Emilia e Romagna, proposti in inedite carte vini pensate ad hoc per gruppi di tavoli. In degustazione una quindicina di referenze per ogni carta, con i vini top premiati nella Guida Ais Emilia Romagna da Bere e da Mangiare che sarà consegnata a ciascun partecipante. In assaggio spumanti metodo classico e charmat, bianchi autoctoni come Albana, Pignoletto e Malvasia, Lambruschi rosè, i piacentini Gutturnio e Ortrugo i vini ferraresi delle sabbie fino ai rossi romagnoli strutturati, Sangiovese in testa. E con il dessert gli immancabili vini dolci, fermi e bollicine offerti da Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna.

Nel corso delle serata il conduttore Daniele De Leo racconterà caratteristiche e peculiarità dei prodotti certificati e stimolerà il pubblico con domande, giochi e curiosità.

Tramonto Divino a Ferrara 2020

Il format di TDV 2020 è stato naturalmente pensato nel rigido rispetto delle norme di sicurezza dettate dall’emergenza Covid-19. Ecco alcune delle regole sottese all’evento: contingentamento partecipanti in funzione degli spazi (180 partecipanti); partecipazione su prenotazione e pagamento di un ticket on-line con presenza in loco di una cassa adeguatamente organizzata per il rispetto del distanziamento sociale per i soli eventuali posti rimasti disponibili; ingressi e uscite differenziati, corridoi di sicurezza e segnaletica di distanziamento; presidi per la disinfezione delle mani (colonnine con gel); allestimento tavoli apparecchiati opportunamente distanziati (con coperto, calice da degustazione in vetro e una copia personale della Guida). Ogni tavolo allestito avrà dimensioni adeguate a garantire il metro di distanza in tutte le direzioni, i materiali di consumo e il tovagliato saranno monouso e le strutture accuratamente disinfettate; ai partecipanti che potranno entrare a un orario convenuto, sarà chiesto di indossare la mascherina (ci saranno appositi cartelli in doppia lingua in tal senso) e saranno accompagnati ai tavoli dal personale dotato di mascherina; una volta seduti i partecipanti potranno togliere la mascherina per tutto il tempo della cena-degustazione; i partecipanti rimarranno al proprio posto fino al termine della manifestazione e se avranno necessità di alzarsi dovranno rimettere la mascherina. A fine evento sarà chiesto alle persone di indossare nuovamente la mascherina e l’uscita sarà regolata e indirizzata dal personale seguendo le apposite segnalazioni verso 2/3 punti esodo.

I Partner dell’evento

Tramonto DiVino è un evento dell’Assessorato Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Emilia-Romagna, organizzato in partnership con Enoteca Regionale Emilia-Romagna, APT Servizi e Unioncamere Emilia-Romagna, CasArtusi, CheftoChef, organizzato da Agenzia PrimaPagina Cesena insieme alle Ais di Emilia e Romagna. Partner dell’edizione 2020 sono: i Consorzi delle principali Dop e Igp dell’Emilia-Romagna: Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma e di Modena, Salumi Piacentini, Pesca e Nettarina di Romagna, Pera dell’Emilia-Romagna, Mortadella Bologna, Associazione dello Squacquerone di Romagna, Olio Extravergine di Oliva di Brisighella, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, Aceto Balsamico di Modena, Patata di Bologna, Piadina Romagnola, Riso del Delta del Po’. E ancora Comune di Ferrara la Strada dei vini e dei sapori della Provincia di Ferrara.

Info e partecipazione

Per operare una corretta selezione dei partecipanti all’evento, indirizzando ad una degustazione e ad un consumo consapevole dei vini e dei prodotti gastronomici regionali, è previsto un ticket d’ingresso fissato a 30 euro. Il ticket nel rispetto delle normative dettate dall’emergenza Covid-19 dovrà essere acquistato anticipatamente sul sito www.shop.emiliaromagnavini.it in modo da evitare file ed assembramenti al desk d’ingresso. Il ticket comprende l’edizione 2020/21 della Guida “Emilia-Romagna da Bere e da Mangiare” e la cena-degustazione. In caso di annullamento dell’evento per volontà degli organizzatori il ticket sarà rimborsato. Non è previsto invece alcun rimborso per l’eventuale rinuncia volontaria da parte dei partecipanti.